Cecilia M. Giampaoli

Abbiamo intervistato Cecilia M. Giampaoli, l’autrice di Azzorre (NEO edizioni). Un libro che si muove tra romanzo e reportage e che è un viaggio nel passato doloroso della scrittrice. Così, in questa chiacchierata, abbiamo cercato di capire come memoria e letteratura sono legate, come si può trovare un equilibrio con il proprio passato e cosa si può trovare guardandosi indietro. Ecco la nostra intervista a Cecilia M. Giampaoli.

Daniele Mencarelli

Intervistare Daniele Mencarelli è davvero un’esperienza indimenticabile, così come lo è stata leggere il suo ultimo romanzo, Tutto chiede salvezza (Mondadori). Con questo libro Daniele Mencarelli è entrato tra i 6 libri finalisti al Premio Strega 2020, ed ha vinto il Premio Strega Giovani. Lo abbiamo intervistato per comprendere meglio alcuni percorsi di vita, tra ricerca della salvezza ed accettazione di sé.

Roberto Camurri

Roberto Camurri è tornato in libreria con il romanzo Il nome della madre (NN editore). Una storia intima, che parla di famiglia e generazioni, e che segue il filone di A misura d’uomo nello scavare e raccontare l’animo umano e alcuni momenti della vita. In questa intervista a Roberto Camurri abbiamo cercato di capire meglio il suo stile, cosa vuol dire per lui muoversi tra presente e passato, il rapporto tra letteratura e tempo.

Ilaria Rossetti

Con il suo romanzo Le cose da salvare, Ilaria Rossetti è tornata sul panorama letterario italiano, e lo ha fatto con estremo successo. Il libro è una splendida riflessione sulla memoria, sul senso delle cose e sul tempo che passa. Soprattutto sulla precarietà della vita e su ciò che davvero vorremmo, appunto, salvare. In questa intervista a Ilaria Rossetti abbiamo quindi parlato del suo libro, dei suoi personaggi, e del rapporto tra tempo e memoria, tra scelta e non scelta, tra letteratura e realtà.

Silvia Bottani

Silvia Bottani ha recentemente pubblicato il suo primo romanzo, Il giorno mangia la notte (SEM). Una storia bellissima, che parla di quotidianità, di metropoli, di multiculturalismo. In questa intervista a Silvia Bottani abbiamo cercato di scavare dentro la sua storia e il suo linguaggio, cercando di capire un po’ di più sui suoi personaggi e sul suo modo di vedere il mondo.