Il libro dei mostri

A cento anni dalla nascita di Juan Rodolfo Wilcock, poeta, scrittore, critico letterario argentino, naturalizzato italiano, grazie alla casa editrice Adelphi, ritorna in auge un capolavoro pubblicato per la prima volta nel 1978, Il libro dei mostri. Nato a Buenos Aires, da madre italo-svizzera e il padre inglese, a quarant’anni Wilcock si trasferisce in Italia, rinunciando ad una carriera avviata di ingegnere sia alla frequentazione di amici come Borges, Ocampo, senza nemmeno ottenere mai la cittadinanza italiana, che avverrà solo postuma.

Psiconauta

Dalla penna di Massimo Degano partorisce Psiconauta (Intrecci), un romanzo “fantascientifico” (neanche troppo), “futurista” (forse), “futuribile” (probabile), ma sicuramente attualissimo. Dalla giovane casa editrice romana nasce quindi il primo romanzo dello scrittore friuliano, classe 1983. Ci troviamo catapultati nel 2047, così vicino e così lontano da noi. Nella sua contemporaneità. Degano ci offre uno scenario catastrofico, talmente attuale che sembra viverci dentro.

Pietra nera

Pietra nera è un nuovo capitolo della saga di Piedimulo creata da Alessandro Bertante, pubblicata da Nottetempo e cominciata nel 2011 con Nina dei lupi (di cui tra l’altro proprio la casa editrice milanese pubblicherà a breve una nuova versione). Una storia quasi surreale, inverosimile, utopica e distopica al tempo stesso, che ci proietta in un futuro scialbo e quasi primitivo.

Paolo zardi

Da qualche anno Paolo Zardi si è imposto nel panorama italiano della letteratura, soprattutto per i suoi racconti e per la capacità di raccontare le storie della gente comune. Di recente ha pubblicato per Neo Edizioni la raccolta La gente non esiste. In questa intervista abbiamo parlato di cosa voglia dire, appunto, narrare le singole individualità delle persone, i particolari affascinanti, scegliere tra romanzo e racconto.

Beautiful Boy

Presentato quest’anno al Rome Film Fest, Beautiful Boy di Felix Van Groeningen riprende le biografie di David Sheff e del figlio Nic adattandole al grande schermo, confezionando un film che restituisce un resoconto di una tossicodipendenza candidata a compiere il suo percorso suicida.

leader giullari impostori

Libro di Manfred Kets de Vries, psicoanalista olandese e docente presso l’Istituto europeo di gestione aziendale (INSEAD) che parte analizzando il simbolo dello specchio nella leadership. Libro attualissimo e ricco di esempi, storie, racconti di vita da leggere per guardare oltre la superficie e per diventare un po’ più consapevoli quando si parla di leader.