Cinzia Bomoll

C’è un filo sottile che all’inizio non riuscirete a vedere, ma che pian piano sentirete sotto le vostre dita che tengono ferme le pagine. Quel filo riporterà tutto ad un unico avvenimento, il fulcro della storia, che ha segnato non solo la vita dei protagonisti ma tutta la storia italiana.

Colazione da Tiffany

Quello che più incanta è sicuramente la naturalissima abilità narrativa del grande scrittore Truman Capote, che fra citazioni di monologhi teatrali, film di Hitchcock e fatti veri dell’epoca, ci porta con sé; e lo fa con ironia, profondità e il suo personalissimo, geniale spirito di osservazione, immortalando un intero mondo dentro uno dei titoli letterari più azzeccati di sempre: Colazione da Tiffany.

Chernobyl

Chernobyl ha per tutti noi un fascino macabro, indescrivibile e inspiegabile. Andrew Leatherbarrow però ha attraversato il confine tra l’immaginazione e la realtà spingendosi nei luoghi del disastro, mettendosi in prima persona di fronte alla devastazione, alla solitudine, alla radioattività di quei luoghi.