orchestra di piazza vittorio

Orchestra di Piazza Vittorio: la formula palco reverse allo Sferisterio. Un viaggio polifonico nel mondo

Giovedì 8 Agosto, giù la platea dello Sferisterio non c’è nessuno. Sul palco invece tutti i posti sono esauriti. Duecento sono stati gli spettatori che hanno avuto la fortuna di dedicarsi un concerto molto intimo insieme all’Orchestra di Piazza Vittorio…

Boy erased

Boy Erased – Joel Edgerton

Boy Erased (Vite cancellate) di Joel Edgerton è un film che lascia lo spettatore attonito e incredulo. Nel 2019 nell’America puritana siamo ancora difronte alla mancata accettazione di un orientamento sessuale differente rispetto allo stereotipo. Vite cancellate tocca il tema della rieducazione sessuale.

l'occhio del monaco

L’occhio del monaco: una poesia autentica che ha il sapore del mare

L’occhio del monaco di Cees Nooteboom ricostruisce storie, suoni, paesaggi creando un’atmosfera unica e particolare. Siamo immersi in un’isola che poi diviene un’altra isola, un’immagine, un lui che si trasforma in un io in un cortocircuito onirico.

La Conseguenza

La Conseguenza (The Aftermath) Un triangolo amoroso nel dopoguerra

La Conseguenza (The Aftermath) di James Kent, prodotto da Ridley Scott e tratto dal romanzo di Rhidian Brook L’alba del mondo (Sperling & Kupfer) recupera lo schema triangolare lui-lei e l’amante in un contesto come quello del dopoguerra.

100 cellos

Uno, nessuno e 100 Cellos

I 100 Cellos protagonisti a Macerata. Continua con grande successo la stagione concertistica del Macerata Opera Festival 2019. Mercoledì 31 Luglio l’arena dello Sferisterio si è trasformata in meraviglioso arazzo musicale composto da più di 100 violoncellisti provenienti da tutto…

Il pianeta umano

Antropocene. Il pianeta umano e la grande accelerazione del sistema Terra

Perché oggi il nostro mondo è così? Provano a rispondere due scienziati Simon Lewis e Mark Maslin con la preziosa, stimolante e importante pubblicazione di Einaudi Il pianeta umano. Come abbiamo creato l’Antropocene.

il colpevole

Il colpevole – The Guilty. Nessuno è innocente

Nell’intelligente e originale film del regista danese Gustav Möller Il colpevole – The Guilty (2018) ci troviamo in un continuo intervallo di dialogo tra due interlocutori a distanza. Campo e controcampo, la voce diviene corpo plurale, protagonista della vicenda.