Barbascura X

Barbascura X – Il genio non esiste (e a volte è un idiota)

Avete mai sentito parlare di Democrito e l’atomo paraculo? E di Isaac “mai una gioia” Newton? Sapevate che Charles Darwin mangiava un sacco di animali buffi? E non parliamo di Marconi, quello che sbaglia ma ha sempre ragione, o di Einstein cioè il disagio che si fa formula?

Oggi vi presentiamo Il genio non esiste (e a volte è un idiota) di Barbascura X, pubblicato da Edizioni Tlon e con la copertina creata da Caterina Ferrante.

Barbascura X è chimico, divulgatore scientifico, performer teatrale, scrittore, autore, musicista e video-maker. Questo punk della divulgazione scientifica è noto per il suo canale Youtube, dove da anni tiene la rubrica Scienza Brutta.

La trama

Il genio non esiste perché la parola è abusata e svuotata del suo valore. L’etichetta di genialità viene affibbiata ormai veramente a chiunque «e tanto basta per affermare che la nostra civiltà s’è fottuta il cervello. E capiamoci, internet non aiuta».

Incontriamo dunque Democrito, Isaac Newton, Charles Darwin, Guglielmo Marconi, Nikola Tesla, Albert Einstein (e la sua geniale prima moglie Mileva Marić) in quanto rappresentanti della categoria genio in vari luoghi ed epoche.

Il loro mito viene parzialmente ridimensionato da Barbascura X soprattutto perché «nessuno scopre mai qualcosa di radicalmente nuovo se non ci fossero stati prima gli studi di qualche stronzo del passato. La scienza è un castello che si costruisce mattone su mattone. Chi ha la fortuna di metterci il proprio passerà alla storia. Chi ci mette l’ultimo non resterà comunque in cima a lungo. Quello che chiamiamo “genio” è spesso semplicemente passione».

A volte è anche il tempo che la persona in questione dedica ossessivamente a questo suo interesse. E sempre Barbascura X afferma che non si tratta affatto di personaggi inarrivabili ma che certamente lo stupore è la chiave, ciò che fa dimenticare la fame, il sonno, il tempo di vita dedicato a qualcosa di importante per noi.

Decisamente un messaggio positivo e incoraggiante, rivolto davvero a tutti!

Barbascura X e Il genio non esiste. La recensione

In questo libro tutto fa ridere, comprese le lettere dal XXI secolo oppure le immagini dei vari uomini geniali associate a didascalie super irriverenti.

E badate bene non ho scritto sorridere, qui si ride fragorosamente da soli, mentre si legge (non capita spesso, chapeau!).

Se state cercando un libro divertente da leggere durante il periodo estivo, decisamente questo gioiello di sapienza e ironia fa al caso vostro! Libro assolutamente consigliato anche e soprattutto se siete tra i pochi che non sono ancora stati definiti geni!

 

copertina
Autore
Barbascura X
Casa editrice
Edizioni Tlon
Anno
2020
Genere
saggistica
Formato
Brossura
Pagine
300
ISBN
9788899684693
Marta Lilliù

diMarta Lilliù

Sono nata ad Ancona nel 1985 e sono cresciuta ad Osimo. Sono laureata in Lettere (Università degli Studi di Macerata) con una tesi in Storia Moderna sulle Suppliche del XVIII sec. dell’Archivio Storico di Osimo. Sono diplomata in Pianoforte e in Clavicembalo (Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro).
Dal 2012 abito e lavoro in Liguria, dove ho approfondito l’ambito della didattica musicale (abilitandomi all’insegnamento del Pianoforte presso il Conservatorio “N.Paganini” di Genova) e della didattica speciale, cioè rivolta al Sostegno didattico ad alunni con disabilità (Università degli Studi di Genova). Ho vissuto a Chiavari e Genova. Attualmente vivo a Sestri Levante, dove annualmente si svolgono il Riviera International Film Festival e il Festival Andersen.
Sono docente di Pianoforte a tempo indeterminato a Levanto, Monterosso e Deiva Marina.
Abbandono talvolta la Liguria per muovermi tra le Marche e Londra, città in cui ricopro ufficialmente il ruolo di...zia!