Coe

Jonathan Coe – La banda dei brocchi

Tra i romanzi di maggior successo di Jonathan Coe c’è sicuramente La banda dei brocchi. Un romanzo divertente, pungente e molto intelligente che catapulta il lettore negli anni ’70.

Ma La banda dei brocchi è anche un romanzo che si nutre e si compone di una certa tenerezza che caratterizza un po’ tutta la produzione letteraria di Jonathan Coe.

Leggi ancheLa casa del sonno. La recensione del capolavoro di Jonathan Coe

La trama

Trotter, Harding, Anderton e Chase sono quattro giovani amici che frequentano il liceo elitario di Birmingham. I ragazzi sognano quindi una classe sociale diversa dai loro genitori, e sono destinati ai migliori College. Intanto i loro padri e le loro madri restano impantanati nei problemi quotidiani di ignoranza culturale e di differenze razziali.

La banda dei brocchi è ambientato negli anni ’70 dove, come scrive Jonathan Coe, “s’incastrano sconvolgimenti sociali, lotte politiche, attentati dell’IRA, nuove richieste culturali”.  I ragazzi cercano di destreggiarsi in tutto questo.

Intorno a loro altre figure interessanti che delineano al meglio le atmosfere di quegli anni: un’epoca di grandi speranze, musica, esperimenti sociali e delusioni.

La banda dei brocchi di Jonathan Coe. La recensione

Jonathan Coe ha il pregio di prendere un decennio e inserirlo in tutto e per tutto all’interno di un libro. I protagonisti di ogni suo romanzo sono attori straordinari che interpretano letteralmente pezzi di storia.

La banda dei brocchi (Feltrinelli) non fa eccezione in questo, e scaraventa il lettore dentro gli anni ’70, un po’ come La famiglia Winshaw aveva regalato uno splendido scorcio di anni ’80.

In questa storia, semplice ma profonda, c’è dentro tutto: l’amicizia, la società inglese di quegli anni, i cambiamenti sociali e culturali e il modo diverso di affrontarli. Perché le differenze sociali e culturali hanno sempre significato diversi modi di vedere il mondo.

Come sempre divertente, pungente, ironico ma deciso nel descrivere personaggi e situazioni, questo romanzo è teneramente romantico, lievemente disincantato e un po’ disilluso, ma decisamente una di quelle letture che faticherete a dimenticare.

copertina
Autore
Jonathan Coe
Casa editrice
Feltrinelli
Anno
2014
Genere
Narrativa
Formato
Tascabile
Pagine
384
Traduzione
Roberto Serrai
ISBN
9788807885372
Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.