Ragazzo divora universo

Ragazzo divora universo – Trent Dalton

Ragazzo divora universo è, fino ad ora, il libro più bello che ho letto in questo 2020. Un esordio narrativo straordinario per Trent Dalton, giornalista australiano di Brisbane che crea una storia delicata e spietata al tempo stesso.

Vi ci vorranno poche righe per innamorarvi del protagonista, e per capire che quella che state leggendo è una storia di formazione nuova, che in poco tempo è diventata un caso editoriale, e che in Australia è da quasi due anni in testa alle classifiche.

Un altro motivo per cui ho amato Ragazzo divora universo (Harper Collins Italia) sin da subito è stata la copertina, nella quale viene ritratto un ragazzo di spalle che salta in un campo di grano, e sullo sfondo sono stampate le pagine iniziali del romanzo. Una delle copertine più belle che mi siano capitate tra le mani.

Leggi ancheRacconti dal sud del mondo. Il nostro omaggio a Luis Sepúlveda

La trama

Eli Bell è un ragazzino che vive a Brisbane, in Australia, in una periferia degradata. La sua vita non è per nulla facile con un padre che è fuggito, una madre tossicodipendente ed un patrigno che spaccia droga.

Le persone più importanti nella sua vita sono il fratello maggiore August, un genio che ha smesso di parlare e che ora comunica solo scrivendo frasi apparentemente senza senso nell’aria, e Slim, un malvivente famoso per le sue fughe dal carcere.

A soli dodici anni Eli è al centro di un mondo caotico, cerca di essere una brava persona, ha una mente da adulto ed un’anima antica, e nel suo cuore coltiva il sogno di fare il giornalista. La sua vita cambia però quando, insieme al fratello, trova un ripostiglio segreto in casa, con all’interno un telefono rosso che inizia a squillare.

Da quel momento Eli dovrà davvero fare i conti con la vita dei grandi. Si troverà al cospetto di Tytus Broz, il più importante spacciatore della città, e soprattutto si imbatterà nell’amore, ciò che sconvolgerà il suo universo.

Ragazzo divora universo – La recensione

Trent Dalton ha scritto una storia che al tempo stesso è tragica, divertente e sempre proiettata al futuro, seppur apparentemente incollata drammaticamente al presente. I tratti di follia sparsi qua e là, regalano ai protagonisti caratterizzazioni che faticherete a dimenticare.

Ho definito Ragazzo divora universo come un romanzo di formazione sui generis. Dei “classici” rispecchia il percorso del protagonista, che contro la sua volontà si trova a dover affrontare prove ed ostacoli che lo renderanno uomo, che formeranno la sua identità. Per questo Eli Bell può essere definito un eroe.

Trent Dalton però sceglie la strada dell’anticonformismo, e con coraggio unisce e mescola la crescita alla disonestà, la famiglia al crimine, la morte all’amore. Questa è una storia che racconta di come è possibile amare qualcuno che ha ucciso, o qualcuno che ti ha ferito nel profondo.

Insomma in questo romanzo vengono rotti alcuni schemi, le regole non contano e le barriere sono fatte per essere superate, scavalcate. L’evasione, che sia da un carcere o dalla propria vita, può avvenire con un lenzuolo o con un dito che disegna frasi al cielo.

Se pensate di non credere in nulla, questa storia fa per voi. Ma fa per voi anche se invece credete, se amate sognare, se pensate che il destino possa essere modificato e che le anime possano ritrovarsi. O che in ognuno di noi ci sia nascosto un universo.

Leggi ancheLe ragazze stanno bene – G. Cuter, G. Perona. La nostra recensione

copertina
Autore
Trent Dalton
Casa editrice
Harper Collins Italia
Anno
2020
Genere
Narrativa
Formato
Rilegato
Pagine
576
Traduzione
Stefano Beretta
ISBN
9788869055447
Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.