Sembrava bellezza è un libro che colpisce. Perché non ci risparmia nulla, perché mette in mostra la rabbia, la delusione, il dolore, la debolezza. Uno splendido tentativo di costruire una cronologia che diventi ponte tra passato e presente, tra amica e figlia, tra Livia e se stessa.