I nerd salveranno il mondo

I nerd salveranno il mondo – Fulvio Gatti

I nerd salveranno il mondo è un bellissimo libro di Fulvio Gatti, uscito nel 2017. Un alieno dialoga con un terrestre, prima di vivisezionarlo (scopriremo solo alla fine del libro la sorte del nerd in questione). Il terrestre, notando l’interesse che l’alieno prova nei confronti della parola nerd, rimanda l’uccisione raccontandogli di questo meraviglioso popolo che da anni è uscito dalla sua nicchia élitaria e spopola ormai anche nel mainstream.

LA GRANDE NEMICA. IL CASO BOLDRINI – LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

Fulvio Gatti (www.fulviogatti.it), pagina dopo pagina, ci spiega perché I nerd salveranno il mondo (Las Vegas edizioni). Già la copertina del libro, così ricca di simboli che un vero nerd non tarderà a scovare, è un piccolo test (a punti) per vedere se siete degni di addentrarvi in questo mondo.

I nerd hanno conquistato il pianeta e i momenti di svolta individuati sono quattro: Star Wars, i film di supereroi, The Big Bang Theory e Internet, il luogo in cui il contagio nerd ha portato alla vera esplosione del fenomeno. A un certo punto, infatti, «è come se Hollywood avesse letto nelle menti dei nerd di tutto il mondo, cominciando a dare loro esattamente quello che vogliono».

Poi ci sono le convention (con), come la San Diego Comic-Con o il Lucca Comics&Games, che gradualmente si sono allargate alla cultura pop e che sono Age-Con che abbracciano la fascia d’età che va dai 15 ai 35 anni. Molto interessante il secondo capitolo del libro, in cui si parte dall’Orlando furioso (Astolfo sulla Luna) per arrivare a Conan il barbaro, Il Signore degli Anelli, Harry Potter, Game of Thrones.

Segue la geografia nerd ad esempio britannica o del Sol Levante e non manca l’apporto italiano, da Sergio Bonelli ai più recenti esperimenti anche in mabito cinematografico (Il ragazzo invisibile o Lo chiamavano Jeeg Robot).

A proposito d’Italia, lo sapevate che Astrosamantha è una nerd e che quindi ha saputo mettere in difficoltà la stampa generalista, citando cose assolutamente estranee ai non nerd? E lo sapevate (se siete qui, probabilmente sì) che i trenta-quarantenni italiani non trovano nel piccolo schermo ciò che vorrebbero vedere? Anche se Rai4 è una felice eccezione e l’autore Fulvio Gatti ci ricorda speranzoso che «c’è vita nello spazio. E un po’, anche in Rai».

I nerd salveranno il mondo è un libro scritto per tutti, non solo per i nerd (che sicuramente troveranno qui molto pane per i loro denti), a tratti quasi enciclopedico, che oscilla tra lo scanzonato e il super professionale. Chi lo scrive è al corrente di tutto e ci tiene a ricapitolare e condensare tanto materiale in poche pagine, con uno stile decisamente divulgativo, nonostante la vasta cultura dell’autore Fulvio Gatti (il suo ultimo lavoro è “La vita sociale delle sagome di cartone”, Las Vegas edizioni).

Un libro prezioso, da tenere a portata di mano e consultare di tanto in tanto, per sfidare i vostri amici a chi è più nerd, per acculturarvi e sorprendere un nerd se voi non lo siete; per prendere spunto per le vostre letture o per recuperare film e serie tv divenuti ormai cult.

 «George Lucas diede vita all’epica moderna per eccellenza, raccontando le vicende di una famiglia , la maturazione di un figlio attraverso prove ed errori, la caduta e redenzione di un padre. In termini narratologici si chiama “viaggio dell’eroe” e ha radici profonde nella mitologia. Sempre la stessa storia ma raccontata con linguaggi e valori adatti ai tempi».

copertina
Autore
Fulvio Gatti
Casa editrice
Las Vegas
Anno
2017
Genere
saggistica
Formato
Brossura
Pagine
124
ISBN
9788895744377
Marta Lilliù

diMarta Lilliù

Sono nata ad Ancona nel 1985 e sono cresciuta ad Osimo. Sono laureata in Lettere (Università degli Studi di Macerata) con una tesi in Storia Moderna sulle Suppliche del XVIII sec. dell’Archivio Storico di Osimo. Sono diplomata in Pianoforte e in Clavicembalo (Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro).
Dal 2012 abito e lavoro in Liguria, dove ho approfondito l’ambito della didattica musicale (abilitandomi all’insegnamento del Pianoforte presso il Conservatorio “N.Paganini” di Genova) e della didattica speciale, cioè rivolta al Sostegno didattico ad alunni con disabilità (Università degli Studi di Genova). Ho vissuto a Chiavari e Genova. Attualmente vivo a Sestri Levante, dove annualmente si svolgono il Riviera International Film Festival e il Festival Andersen.
Sono docente di Pianoforte a tempo indeterminato a Levanto, Monterosso e Deiva Marina.
Abbandono talvolta la Liguria per muovermi tra le Marche e Londra, città in cui ricopro ufficialmente il ruolo di...zia!