Ferzan Ozpetek

Ferzan Ozpetek – Come un respiro

Il 2020 di Ferzan Ozpetek è stato segnato dall’uscita in libreria del suo terzo romanzo, Come un respiro. Un libro che ormai da settimane è in classifica tra le opere più vendute in Italia.

Come ormai da tradizione, Ferzan Ozpetek crea una storia corale che mette al centro i sentimenti ed i rapporti umani, e che mescola antiche e nuove verità.

LEGGI ANCHETutto chiede salvezza. La recensione del romanzo vincitore del Premio Strega Giovani 2020

La trama

Domenica mattina, fine giugno. Sergio e Giovanna aspettano per pranzo una coppia di cari amici, nel loro appartamento al Testaccio. Mentre fanno gli ultimi preparativi una sconosciuta si presenta alla porta.

La donna, molti anni prima, ha vissuto in quella casa, e vorrebbe rivederla per l’ultima volta. Ha lo sguardo smarrito e perso, come se cercasse qualcosa o qualcuno.

Il suo nome è Elsa Corti, viene da lontano e nella borsa ha conservato un fascio di vecchie lettere che nessuno ha mai letto. Proprio quelle lettere custodiscono un antico segreto, fra aneddoti, vita avventurosa e confidenze nostalgiche.

Come un respiro. La recensione dell’ultimo romanzo di Ferzan Ozpetek

Il libro di Ferzan Ozpetek è davvero un “thriller dei sentimenti”, una sorta di andare e tornare avanti e indietro nel tempo, in un arco di storia che va dagli anni Sessanta ad oggi.

Leggendo Come un respiro (Mondadori) si ha la sensazione di essere immersi in un bellissimo film dell’autore turco, fatto di colpi di scena, di emozioni vivide che portano il lettore in viaggio tra Roma ed Istanbul.

Le domande sono l’elemento attorno al quale ruota tutta la vicenda. Chi è Elsa Corti? Come mai anni prima è fuggita dall’Italia? Come mai ha deciso di interrompere i rapporto con la sorella, Adele, con cui era tanto legata?

Ferzan Ozpetek è un maestro dei sentimenti e del gioco dello specchio. Pagina dopo pagina scopriamo passioni che riemergono perché non erano affatto sopite, e che divampando ancora costringono ogni protagonista, e noi lettori, a fare i conti con le proprie emozioni, i propri dubbi e le proprie bugie.

C’è la vita, insomma, in questo nuovo romanzo di Ozpetek, così come in tutte le sue opere prima di questa. Una vita irrefrenabile, che vince sulla necessità di fare delle scelte, sugli anni, sulla geografia e sul tempo, per restare solo pura e limpida emozione.

copertina
Autore
Ferzan Özpetek
Casa editrice
Mondadori
Anno
2020
Genere
Narrativa
Formato
Brossura
Pagine
168
ISBN
9788804719854
SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie

Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.