La promessa

La promessa – Friedrich Dürrenmatt

Uscito sul finire dello scorso anno, La promessa fa parte dell’universo dei bellissimi romanzi di Friedrich Dürrenmatt, che scava nella parte brutale dell’animo e porta il lettore dentro indagini mozzafiato.

Uscito per la prima volta nel 1958, ora La promessa viene ripubblicato in Italia da Adelphi. Come ogni storia dell’autore svizzero, questo romanzo è un percorso dei protagonisti alla ricerca della verità. Un’indagine che sembra infinita e che svela il lato oscuro degli abitanti di un piccolo villaggio.

La trama

Friedrich Dürrenmatt sceglie un commissario brillante di Zurigo come personaggio principale della sua storia. Si chiama Matthäi, è geniale ma anche solitario, e gestisce l’apparato di polizia come un giocattolo.

In un paesino della Svizzera avvolto da un insolito vento caldo, viene ritrovato da un ambulante il corpo di una bambina assassinata a colpi di rasoio. I sospetti ricadono proprio sull’uomo, che dopo un ungo interrogatorio confessa per poi impiccarsi in cella. Il caso sembra chiuso.

Matthäi però non si ferma, scava nella vita della bambina, prende per vere ciò che per tutti sembrano favole. Ci sono molti altri bambini in pericolo, perché il colpevole potrebbe colpire ancora. Il commissario deciderà allora di lasciare tutto per inseguire quel fantasma.

La recensione de La promessa di Friedrich Dürrenmatt

Questo non è il solito romanzo poliziesco in cui la logica e la ragione portano alla verità. La promessa va oltre l’intelligenza, lascia alla razionalità solo una piccola parte della storia, del mondo e della verità.

Nel chiarore che sta al di là e al di qua di quella luce regna il paradossale, il casuale, l’imprevedibile. Ed è proprio di questa zona oscura che si occupa Friedrich Dürrenmatt nei suoi romanzi.

Questo è un percorso in cui la verità può essere visibile solo attraversando quella parte di tutti noi che non si può dominare, e che sembra voglia esplodere senza lasciarci possibilità di resistenza.

La promessa è anche un incontro/scontro che il protagonista mette in scena contro i suoi fantasmi. Inseguendoli lascia ogni immagine che lo riguarda, getta le maschere quotidiane, sprofonda nel baratro e nel delirio. E nell’attesa inesorabile riconoscerà il caso, che gli consegnerà l’assassino.

copertina
Autore
Friedrich Dürrenmatt
Casa editrice
Adelphi
Anno
2019
Genere
Narrativa
Formato
Brossura
Pagine
162
Traduzione
Donata Berra
ISBN
9788845934216
Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.