Il libro dei mostri

A cento anni dalla nascita di Juan Rodolfo Wilcock, poeta, scrittore, critico letterario argentino, naturalizzato italiano, grazie alla casa editrice Adelphi, ritorna in auge un capolavoro pubblicato per la prima volta nel 1978, Il libro dei mostri. Nato a Buenos Aires, da madre italo-svizzera e il padre inglese, a quarant’anni Wilcock si trasferisce in Italia, rinunciando ad una carriera avviata di ingegnere sia alla frequentazione di amici come Borges, Ocampo, senza nemmeno ottenere mai la cittadinanza italiana, che avverrà solo postuma.

Testimoniando il destino

Nasce nella Biblioteca Filosofica di Adelphi l’opera di Emanuele Severino Testimoniando il destino. Proprio il filosofo italiano inaugurò la sezione filosofica della casa editrice milanese nel 1980 con Il Destino della necessità. Il volume raccoglie gli scritti teoretici dello studioso internazionale, testimoniando, appunto, la forza del pensiero e stabilendo in qualche modo la forza della verità.