Ritorno a Villa Blu

Ritorno a Villa Blu – Gianni Verdoliva

Il nuovo romanzo di Gianni Verdoliva, Ritorno a Villa Blu, è un’opera in cui sono contenute un sacco di cose. Un racconto avvincente che unisce i temi e la struttura narrativa del giallo, ad una storia familiare lunga e profonda.

Ritorno a Villa Blu è quindi un dipinto corale che scorre fluido tra le pagine del lettore e tra i mille volti dei personaggi che incontriamo nella storia. Una lunga vicenda che mescola bene e male.

Leggi ancheIl colibrì. La recensione del romanzo di Sandro Veronesi

La trama

Alessio, Francesco e Tommaso sono tre fratelli che come ogni anno fanno ritorno a Villa Blu, la casa di famiglia in cui trascorrono le estati da quando sono piccoli.

Ora è giugno, e questa volta i tre fratelli sono da soli. Non ci sono i genitori e il nonno, e come se non bastasse devono gestire l’eredità lasciata proprio dal loro nonno Ascanio.

Villa Blu è una casa piena di misteri, di maledizioni e di eventi mai risolti, che coinvolgono non solo la casa ma anche il bosco vicino. Nel paese vivono figure inquietanti che toccano le sponde del lago, mentre altre sono benevole. Tutte si intrecciano alla storia dei tre fratelli e ad un maleficio che culminerà il giorno del solstizio.

Ritorno a Villa Blu. La recensione

Come detto il romanzo di Gianni Verdoliva (Robin edizioni) può sembrare un classico giallo che si consuma nella casa delle vacanze. Ma a guardare più a fondo sono molte le tematiche affrontate.

Ritorno a Villa Blu è prima di tutto una storia familiare che occupa intere generazioni, e che mette in scena le vicende personali dei protagonisti, incastonati nel vivere quotidiano. L’autore non ci fornisce riferimenti di luogo e spazio, ma ci regala un dualismo tra bene e male che è tipico in queste occasioni, e che non guasta mai.

Se in un primo momento le figure che circondano la casa sono nascoste, pian piano si rendono vive, reali, intrecciandosi con le relazioni umane della famiglia e dei fratelli. Ritorno a Villa Blu unisce quindi elementi soprannaturali alla quotidianità in cui si ritrovano gettati i fratelli, alle prese con emozioni, dissapori e legami del tutto veri.

Tra moralità, spiritualità ed un pizzico di fantasia, ognuno di loro imparerà cosa vuol dire essere uomo e diventare adulto, superando le difficoltà più impensabili per diventare qualcosa di nuovo.

copertina
Autore
Gianni Verdoliva
Casa editrice
Robin edizioni
Anno
2020
Genere
Narrativa
Formato
Brossura
Pagine
184
ISBN
9788872745892
SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie

Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.