Grand Union

Grand Union – Zadie Smith

Quello che può regalare Zadie Smith è una vera e propria esperienza di lettura, che a vent’anni di distanza dall’esordio narrativo, Denti bianchi, si riafferma anche nel nuovissimo Grand Union, raccolta di storie e racconti uscita in libreria ad inizio 2020.

Zadie Smith è da tutti ormai considerata come un’icona tra gli scrittori e le scrittrici della sua generazione, e anche questa nuova opera conferma la straordinaria capacità di osservare la realtà sotto ogni punto di vista.

La trama

Grand Union (Mondadori) è, in realtà, l’esordio per la Smith nel genere racconto. Ben undici storie inedite che si fondono perfettamente con alcuni pezzi invece già pubblicati su varie riviste.

Ciò che ne scaturisce è una fotografia quasi perfetta della realtà e della vita quotidiana. Intanto perché troviamo una grandissima varietà di figure, caratterizzazioni, personaggi e situazioni, e poi perché la scrittrice non si ferma mai al primo sguardo, ma scava dentro ogni cosa, tirando fuori sensazioni e prospettive diverse.

Il titolo, Grand Union, non è stato scelto a caso. È infatti il nome di uno dei canali più lunghi e ramificati d’Inghilterra, che va da Londra a Birmingham. Ma è anche il nome di una particolare giunzione che permette ai treni di spostarsi da una direzione all’altra. Inoltre, Grand Union è anche il nome della prima bandiera degli Stati Uniti del 1776: strisce rosse e bianche unite ad una versione in miniatura della bandiera britannica.

Leggi ancheFeel Free. La raccolta di saggi di Zadie Smith

Grand Union di Zadie Smith – La recensione

Questa raccolta è capace di farci immergere in un universo narrativo che sa di fresco, di estremamente attuale. Zadie Smith si pone l’obiettivo di indagare la complessità della vita e soprattutto della contemporaneità, convinta che proprio nella complessità delle storie risieda il fascino, quello vero.

Ci riesce eccome! Unendo la sua abilità tecnica di scrittrice “classica” per così dire, a degli esperimenti per lei inediti: allegorie, parabole, episodi thriller, satire e distopie, vere e proprie commedie sociali.

Ecco perché consiglio questo libro. Perché qui il lettore può trovare tutto, dalla semplice storia che ritrae perfettamente il nostro “vicino di casa”, all’immaginazione di un mondo nuovo.

Come a voler dire che è impossibile proiettarsi al futuro senza aver prima analizzato e scrutato bene il presente. Le grandi risposte stanno nei grovigli della vita, nelle congiunzioni e nelle mescolanze. Riscopriamole ed il futuro sarà meno misterioso.

copertina
Autore
Zadie Smith
Casa editrice
Mondadori
Anno
2020
Genere
Narrativa
Formato
Rilegato
Pagine
300
Traduzione
Silvia Pareschi
ISBN
9788804721093
SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie

Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.