stefano bonazzi

A bocca chiusa – Stefano Bonazzi

Il romanzo d’esordio di Stefano Bonazzi, A bocca chiusa (Fernandel), è un racconto a tinte noir che porta il lettore a scavare pian piano nella vita del protagonista, disegnando un percorso di perdizione che porta inevitabilmente verso un finale tragico e spiazzante.

A bocca chiusa sembrerebbe quasi un invito a tacere dopo aver preso coscienza dell’infanzia di un ragazzino di dieci anni che in un caldo agosto è costretto a stare chiuso in casa con suo nonno, una sorta di belva umana che come un leone in gabbia sfoga la sua rabbia e la sua violenza sul nipote, inerme.

Lui, il ragazzino, è solo contro il mostro, non può vedere gli altri bambini, non riesce a superare la barriera della casa per proiettarsi nel mondo esterno. Così Stefano Bonazzi inizia a plasmare quei tratti di animale solitario che poi appiccica nel vero senso della parola al ragazzo, che comincia a crescere introiettando la violenza del nonno, a cui somiglia sempre di più.

Il racconto quindi è un passaggio dall’adulto al ragazzino del seme del male, e mentre il passaggio avviene non ci sono parole per descriverlo, ma solo momenti infiniti per covare questo seme, appunto, A bocca chiusa. Dopo la morte del nonno (che è aguzzino e carnefice) il ragazzino ormai cresciuto deve per forza trovare qualcun altro su cui scagliare e sfogare la sua rabbia, nata e alimentata nel tempo insieme al desiderio di vendetta.

A bocca chiusa è la genesi di un assassinio; non il resoconto minuzioso dei fatti che precedono il delitto, non la ricerca del colpevole, non le indagini serrate e i colpi di scena. In questo viaggio seguiamo i deliri del protagonista, e vediamo nascere l’istinto rabbioso che porterà poi alla morte, in un susseguirsi di violenze, privazioni, diseducazione sentimentale.

a bocca chiusa

 

Casa editrice: Fernandel
Data di uscita: 24 gennaio 2019
Genere: Narrativa
Formato
: Brossura
Pagine: 220
Isbn: 9788898605910

Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.