Peep Show. La società dello spettacolo

Federico Baccomo Duchesne con il suo terzo libro Peep Show edito da Marsilio, ci catapulta fin dentro il mondo complesso e patinato dei reality show. L’autore italiano rivela i meccanismi dello spettacolo attraverso i panni di Nicola Presci del Grande Fratello.

Dopo un primo momento di  ebrezza della popolarità per una vittoria inaspettata nel corso di una delle edizioni dello show, attraversa una fase di decadenza etica e morale. Peep Show descrive in maniera lineare le storie che si costruiscono intorno al personaggio Presci che costretto ad una frenata di popolarità si affida alla perspicacia dell’agente Silvano che con tutto il suo cinismo conduce il personaggio finale verso una caduta dolorosa. Baccomo Duchesne ci restituisce in qualche maniera uno spaccato contemporaneo della società dello spettacolo tra narrazione appassionante e dialoghi intensi.

La realtà dei reality show viene direttamente portata sotto i riflettori per un’appassionante consegna di un’umanità senza valori reificata e alienata dal desiderio di successo che in un attimo poi scompare. Peep Show ci racconta del desiderio egoista dell’apparenza lasciandoci alle spalle un grande vuoto.

 

copertina
Autore
Federico Baccomo Duchense
Casa editrice
Marsilio
Anno
2014
Genere
Narrativa
Formato
Brossura
Pagine
366
ISBN
9788831719056
Giorgio Cipolletta

diGiorgio Cipolletta

Artista e perfomer italiano, studioso di estetica dei nuovi media. Dopo una laurea in Editoria e comunicazione multimediale, nel 2012 ho conseguito un dottorato di ricerca in Teoria dell’Informazione e della Comunicazione. Attualmente sono professore a contratto per corso di Fotografia e nuove tecnologie visuali presso Unimc. La mia prima pubblicazione è una raccolta di poesie “L’ombra che resta dietro di noi”, per la quale ho ricevuto diversi riconoscimenti in Italia. Nel 2014 ho pubblicato il mio primo saggio Passages metrocorporei. Il corpo-dispositivo per un’estetica della transizione, eum, Macerata. Attualmente sono vicepresidente di CrASh e collaboro con diverse testate editoriali italiane e straniere. Amo leggere, cucinare e viaggiare in modo “indisiciplinato” e sempre alla ricerca del dono dell'ubiquità.