Black Panther: un supereroe di colore in lotta con il mondo

In casa Marvel arriva il primo supereroe di colore. Si chiama T’challa, ed è il protagonista di Black Panther, film del 2018 di Ryan Coogler che ha conquistato ben tre premi Oscar come Miglior Scenografia, Migliori costumi e Miglior colona sonora.

SCOPRI TUTTI I VINCITORI DEGLI OSCAR 2019

Black Panther è un episodio a se stante nel mondo Marvel, trasposizione di uno dei personaggi più politici nella storia di Marvel Comics (nato dai movimenti politici degli anni ’60). Un’opera visionaria per un certo verso, che supera il confine della classica fantascienza per proporre un legame strettissimo tra superpoteri e politica.

Il Wakanda è una nazione dell’Africa centro-orinetale che, in apparenza povera, nasconde al mondo la sua ricchezza e la sua tecnologia avanzata, sviluppata grazie al vibranio, un metallo dalle infinite potenzialità. A guidare il Paese, dopo la morte del padre, è T’challa (Chadwick Boseman), la Pantera Nera che ha il compito di proteggere il suo popolo dal mondo esterno e da un ritorno inaspettato.

Un Paese ipotetico quindi, che però Ryan Coogler colloca sapientemente in un posto reale come l’Africa proprio per piazzare tra le righe della trama il racconto di un continente pieno di contraddizioni e difficoltà sociali, politiche ed economiche. Black Panther insomma si cala nella realtà, si e ci riempie di dubbi etici e morali, affronta il tema del razzismo anche lontano dall’America.

I poteri fantascientifici dei supereroi, in questa storia, non devono fare i conti solo con le ingiustizie, ma anche con lo schiavismo e la segregazione. Come usare questi poteri e l’immensa tecnologia a disposizione? Rinchiudersi o aprirsi al mondo? Si può mantenere cultura e tradizione in un quadro geopolitico mai sicuro?

Oltre a questo, il film di Ryan Coogler fa della ricostruzione digitale la sua forza: bellissimi i costumi, la caratterizzazione dei personaggi, le ambientazioni e la fotografia. L’Africa reale viene trasportata fedelmente sul grande schermo con i suoi colori, i suoni, i paesaggi.

Tra richiami evidenti alle opere classiche e a Il Re Leone, Back Panther ci mostra un supereroe di colore che si muove tra la successione al trono, l’eredità del padre e dell’intero passato di una nazione, e che nel frattempo deve superare le proprie paure per battere non solo il “nemico cattivo”, ma per accettare un ruolo nuovo nella società.

 

Anno: 2018
Genere: Azione, Fantascienza
Regia: Ryan Coogler
Attori:  Chadwick Boseman, Michael B. Jordan, Lupita Nyong’o, Danai Gurira, Martin Freeman
Durata: 134 minuti
Paese: USA, Sudafrica, Corea del Sud, Australia

Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.