A Belfast Boy

A Belfast boy – Michael Phillips

Michael Phillips porta in libreria la sua storia, e lo fa con A Belfast boy. Dai Troubles nell’Irlanda del Nord alla nuova vita in Italia. La mia storia tra i fuochi dell’IRA e il carcere.

Un libro certamente personale ma che descrive benissimo un’intera epoca storica. A Belfast boy è anche uno sguardo sul presente e sul futuro di una nazione che non è mai stata in pace.

T-SHIRT, FELPE, TAZZE, SHOPPER E MOUSE PAD. SCOPRILI NEL NOSTRO SHOP ONLINE

Shop gennaio

La trama

Michael Phillips è cresciuto in Irlanda del Nord ai tempi dei Troubles, la tanto famosa guerra civile tra i nazionalisti dell’IRA e i britannici del Regno che facevano sentire la loro presenza anche nelle discutibili modalità con cui ristabilivano l’ordine.

Quotidianamente, per andare a scuola, l’autore passava attraverso i check point dell’esercito, ed ha visto familiari, amici e vicini di casa arrestati o peggio uccisi mentre Bobby Sands iniziava lo sciopero della fame che lo avrebbe portato a morire in cella.

Quando Phillips credeva di essersi lasciato tutto alle spalle, un suo amico viene ucciso dalle forze speciali britanniche. Nello stesso momento viene arrestato e portato in un carcere di massima sicurezza con l’accusa di terrorismo. A Belfast boy è la sua incredibile storia.

A Belfast boy – La recensione

Se mi chiedeste un motivo per cui leggere A Belfast boy, probabilmente dovrei pensarci su, non perché non ce ne siano, ma perché ce ne sono fin troppi! Questo libro è, prima di tutto, una storia intima e personale, e per questo va rispettata e merita una grande attenzione.

Ma poi è anche e, forse soprattutto, la storia di un’intera nazione che non ha mai smesso di lottare per la propria libertà ed indipendenza. Al di là degli schieramenti politici ed ideologici, A Belfast boy propone uno spaccato quanto mai reale di ciò che è stata la quotidianità di generazioni di uomini e donne in Irlanda del Nord.

Oggi i Troubles stanno riaffacciandosi nella vita di tutti i giorni, il clima sociale e politico e teso, anche a causa della Brexit e della ricostruzione del confine tra nord e sud. Insomma i giorni che sta attraversando l’Irlanda del Nord sono un calderone pronto a riesplodere.

Michael Phillips non propone quindi solo un salto indietro nel tempo, ma un viaggio nell’attualità, perché solo scoprendo il passato si può spiegare il presente e forse prevedere il futuro. I Troubles e la guerra di indipendenza non ha risparmiato nessuno, e chi non è stato ucciso o arrestato, è stato comunque devastato sul piano mentale.

Ecco, questo libro parla di tutti quegli uomini e di tutte quelle donne che sono compromessi dopo aver attraversato quel pezzo di storia.

copertina
Autore
Michael Phillips
Casa editrice
Homeless Book
Anno
2020
Genere
Narrativa
Formato
Brossura
Pagine
248
Traduzione
Silvia Agogeri
ISBN
9788832761177
SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.