After a Combray

After a Combray – Nicola Neri

After a Combray, un piccolo libro scritto da Nicola Neri, è un volume di cui si è molto parlato in questo periodo. Una sorta di diario privato molto intimo che mette in scena i turbamenti del passaggio da una fase all’altra della vita.

Dentro ad After a Combray ci sono tante immagini, tante sensazioni e tanti stili diversi di scrittura. Ne esce una straripante cronaca (senza sconti) dell’uscita dall’adolescenza di un ragazzo.

SCOPRI IL NOSTRO SHOP ONLINE E SCEGLI TRA TANTI PRODOTTI A TEMA LETTERARIO

Shop

La trama

Dopo l’ennesima notte di eccessi in città, un ragazzo si sveglia e non riesce più a ritrovare se stesso. Pian piano si renderà conto che questa situazione dipende non solo da anni vissuti in maniera spericolata, ma dal passaggio tra l’adolescenza e la vita adulta.

Da giovani si vive come sopra una giostra che non ha mai fine, ma poi, quando si deve scendere per forza, ecco che a girare non è solo la testa ma l’intera identità che entra i contatto col mondo reale. Questo disagio ha un nome scientifico: depersonalizzazione.

È lo stato di chi soffre nel vedere la vita da fuori, come un film  di cui non riconosce la trama e teme di perdere il proprio posto nella realtà.

In questa nuova condizione in cui il ragazzo non comprende più il senso delle cose, a salvarlo saranno le parole e la letteratura, un vero e proprio strumento utile per ripartire da zero. Così il ragazzo sostituirà le parole alla droga, il desiderio dell’assoluto alla trappola dell’eccesso, e grazie alla scrittura riuscirà a tornare in contatto con la realtà e con la sua travagliata storia familiare.

After a Combray – La recensione

Leggendo questo libro avrete la sensazione di essere di fronte non solo ad un diario, ma ad una storia personale che somiglia molto ad un accorato grido di aiuto. All’interno di questa storia si mescolano le sofferenze di un’adolescenza vissuta come una festa continua, la disperazione per un passaggio di condizione a cui il protagonista arriva impreparato e il dolore di legami familiari pieni di crepe.

After a Combray è, nella prima parte, un vero e proprio ponte di passaggio tra il corpo del ragazzo e quelle sensazioni estreme provate nella giovinezza sfrenata, una sorta di sogno lucido tra irrealtà ed eccesso. «Dove finisce il bar inizia il corpo» dice ad un certo punto il ragazzo.

Ma il libro di Nicola Neri è anche fatto di parole che racchiudono un mondo, e che da sole descrivono intere fasi della vita. La prima, l’adolescenza,  può descriversi con la parola eccesso.

Ma avete mai provato la differenza tra vivere una situazione realmente e solo immaginarla? Ecco, questa  cosa si chiama depersonalizzazione, ed è la parola che descrive invece il momento del passaggio del protagonista di questa storia dall’adolescenza alla vita adulta.

La terza parola fondamentale per capire questo diario è letteratura. La scrittura, ad un ceto punto, diventa terapia risolutiva, perché il ragazzo cerca di riempire gli spazi bianchi tra le parole, di diventare per la prima volta un personaggio della sua storia, attraversando anche i dolori più forti.

Proprio come in un grande romanzo, ad un certo punto finisce il capitolo del passato ed inizia quello della costruzione del futuro, in cui scrivere sarà la salvezza dalla morte. After a Combray (ES) è una sorta di percorso che scrittore e lettore fanno insieme, attraverso fasi diverse della vita, modi diversi di vedere le cose. È la condivisione di un baratro, ma anche della salvezza estrema.

copertina
Autore
Nicola Neri
Casa editrice
ES
Anno
2020
Genere
Narrativa
Formato
Brossura
Pagine
131
ISBN
9788898401901
SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie

Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.