Il mantello

Il mantello – Marcela Serrano

Se è vero, come credo, che la scrittura e la letteratura siano in grado di fermare in qualche modo la morte, Il mantello di Marcela Serrano ne è la dimostrazione più grande.

L’autrice, una delle voci più importanti della letteratura americana, torna in libreria con un libro particolare. Il mantello è una raccolta di emozioni e ricordi che travolgono ognuno di noi quando perdiamo una persona cara.

SCOPRI IL NOSTRO SHOP ONLINE. TROVI TUTTI I PRODOTTI A TEMA LETTERARIO

Shop

LEGGI ANCHESarah Manguso. Il salto e l’elegia per un amico

La trama

Il mantello è un’opera che nasce da un momento particolare ed eccezionale della vita della scrittrice cilena, che purtroppo ha perso una delle sue amatissime sorelle, Margarita.

Il lutto fa crollare tutto il mondo di Marcela Serrano, che invece di sfuggire al dolore però, decide di abbracciarlo, di attraversarlo, di dedicargli ben cento giorni della sua vita.

Si isola così nella sua casa di campagna, dove la scrittura diventa un momento di riflessione e di introspezione, uno strumento per riordinare i pensieri e per arrivare ad accettare una realtà nuova, mutilata.

Una serie di appunti sparsi diventano di colpo una sorta di romanzo in forma autobiografica, piena di riferimenti letterari (da Roth a Canetti, da Claudel a Brodskij, da Freud a Virginia Woolf), di ricordi dell’infanzia e di garbato umorismo.

Il mantello – La recensione

Il mantello di Marcela Serrano sta a simboleggiare tutto ciò che ci mettiamo addosso per proteggerci da un lutto, da un dolore fortissimo. Il fulcro della narrazione sono la perdita e i sentimenti, che corrono parallelamente per tutta l’opera, segnando idealmente una strada che porta ad oltrepassare la morte, a vincerla.

La letteratura e la scrittura, nell’opera della scrittrice cilena, sono gli attrezzi utili a bloccare il meccanismo che fa scattare il dolore. Come definire la perdita di una sorella? Quali parole usare e come convivere con la morte?

Il mantello è un prontuario per orientarsi di fronte all’assenza di chi amiamo, una specie di generale libretto di istruzioni per interiorizzare e descrivere con parole precise la parola “fine”. Alternando ricordi di infanzia a riflessioni sul presente, sul tempo e sulla famiglia, Marcela Serrano segue un po’ il percorso di cui tanto è affezionata Sarah Manguso, che lascia allo scrivere e ai libri il compito di creare una realtà nuova, che va oltre la perdita.

Il mantello (Feltrinelli) è quindi un’opera che unisce magistralmente intimità ed agonia, e che si inserisce nel grande filone della letteratura sudamericana (e cilena in particolare), che trova nella famiglia, nella storia personale e nei sentimenti universali un’impronta poetica unica.

copertina
Autore
Marcela Serrano
Casa editrice
Feltrinelli
Anno
2020
Genere
Narrativa
Formato
Brossura
Pagine
167
Traduzione
Michela Finassi Parolo
ISBN
9788807034077
SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie

Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.