Libri di Natale

Libri di Natale – Ecco tre novità in libreria

Vi presentiamo tre libri di Natale che sono usciti in libreria in questo ultimo periodo del 2019. Due belle raccolte di racconti a tema e un piccolo libro di un grande scrittore.

LIBRI IN TRADUZIONE – SCOPRI LA CLASSIFICA DEI MIGLIORI DEL 2019

Le librerie di tutta Italia vengono prese d’assalto in questi giorni, negli ultimi momenti utili per acquistare regali, fare pacchetti e donare libri e cultura a grandi e piccini.

Quest’anno davvero c’è una vastissima scelta di proposte letterarie a tema natalizio e di augurio per l’anno nuovo.

Qui vi propongo una piccola selezione di tre libri di Natale dal prezzo contenuto (da un minimo di 4.90 euro a un massimo di 9.50 euro). Si tratta di tre libri che si distinguono tra loro per epoca, luogo e stile ma che hanno in comune un’altissima  maestria letteraria.

Fantastici Racconti di Natale

Libri di NataleSe amate la letteratura italiana di metà Ottocento, con sconfinamenti ai primi anni del XX secolo, o se invece non la conoscete affatto ma siete curiosi di incontrarla, Fantastici racconti di Natale (Edizioni Cento Autori) è il libro che fa per voi!

Sei autori per sei brevi racconti: Edmondo De Amicis, Carlo Dossi, Antonio Fogazzaro, Antonio Ghislanzoni, Guido Gozzano, Iginio Ugo Tarchetti tratteggiano, ognuno con la propria penna ed il proprio stile, sei quadri festivi vivaci ed originalissimi.

La raccolta si apre con Capo d’Anno (coro di voci sparse) di De Amicis, in cui lo scrittore ligure, famoso per il suo celeberrimo libro Cuore, giustappone una breve serie di pensieri sull’anno che verrà (il 1900). Ironico e amaro, lo scrittore ci regala qui il punto di vista di uomini e donne, sia giovani sia vecchi, sia operai sia ministri, tra aspettative e speranze disattese. Seguono poi le capriole linguistiche di Carlo Dossi, che ci fa magistralmente naufragare in un sogno nel racconto intitolato Il Natale; il vicentino Antonio Fogazzaro scrive un racconto molto simile a un pezzo teatrale, a una sorta di commedia con inserti dialettali, che prende nome dalla strega locale, la Stria, discendente dei Re Magi e portatrice di doni durante l’Epifania.

Alla fine del libro, che conta 122 pagine, troverete delle piccole biografie di questi importanti autori italiani. I drammi di Natale del lombardo Antonio Ghislanzoni è un tragicomico carteggio tra due polli innamorati, destinati ad allietare la tavola imbandita per le feste. Non manca il racconto esotico in questa piccola antologia: il torinese, crepuscolare Guido Gozzano scrive Un Natale a Ceylon, dove il protagonista prova nostalgia dell’Italia e dell’Europa, sentendo in lontananza le campane delle Missioni a festa il 25 Dicembre. Chiude il libro Iginio Ugo Tarchetti, l’autore del romanzo Fosca, con La fava bianca e la fava nera, il primo capitolo di un romanzo mai compiuto.

Un Natale di Truman Capote

Libri di NataleIl secondo titolo tra i libri di Natale che vi consiglio si intitola Un Natale (Garzanti), per la splendida collana I piccoli grandi libri e reca la firma di Truman Capote, autore di Colazione da Tiffany e A sangue freddo.

 Il libricino di 59 pagine contiene due brevi racconti autobiografici: Un ricordo di Natale (1956) e Un Natale (1982). Capote ci trasporta con lui in America, tra lo stato dell’Alabama, dove abita con la famiglia materna, e New Orleans, luogo in cui incontra il padre. In entrambi i testi ritroviamo gli stessi personaggi, oltre a lui bambino: l’adorata cugina «vecchia e stramba» Sook e l’amato cane Queenie. Tra eccezionali descrizioni di paesaggi, profumi, avvenimenti buffi, sapori dell’epoca del proibizionismo, scoperte su Babbo Natale, incontri sopra le righe, famiglie sfasciate, Truman Capote ci regala i suoi pensieri di bambino, facendo risultare davvero immediata la connessione con il suo spirito infantile – perché un po’ tutti abbiamo in mente la dolcezza del ricordo del Natale e anche perché i grandi scrittori sanno usare la penna per delineare affreschi indimenticabili anche se in pochissime pagine.

L’albero di Natale e altri racconti

Libri di NataleIl terzo ed ultimo libro che vi presento è L’albero di Natale e altri racconti (Elliot Edizioni). Si tratta di una raccolta di racconti natalizi confezionati da autori di area inglese e statunitense del calibro di Charles Dickens, Thomas Hardy, G.K.Chesterton, O.Henry, Louisa May Alcott, Emma Orczy e Ring Lardner. Dickens scrive il brano che dà il titolo a questa bella antologia e, come sempre nel suo caso, c’è molto di autobiografico.

Tre libri di Natale per il 2019

Insomma, questi sono tre libri di Natale di valore, regali originalissimi da far trovare sotto l’albero. Gli amanti della letteratura, in particolare, apprezzeranno di certo la qualità di tutti questi racconti e resteranno ammaliati dalle atmosfere che solo i grandi scrittori sanno ricreare così bene anche in una forma breve come il racconto, non semplice da maneggiare. Tante voci autorevoli, tante sfaccettaure del Natale, racchiuse in piccoli libri che sono certamente il segno di una bella vitalità dell’editoria italiana.

A proposito: Buon Natale e Buon Anno…libresco!

Marta Lilliù

diMarta Lilliù

Sono nata ad Ancona nel 1985 e sono cresciuta ad Osimo. Sono laureata in Lettere (Università degli Studi di Macerata) con una tesi in Storia Moderna sulle Suppliche del XVIII sec. dell’Archivio Storico di Osimo. Sono diplomata in Pianoforte e in Clavicembalo (Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro).
Dal 2012 abito e lavoro in Liguria, dove ho approfondito l’ambito della didattica musicale (abilitandomi all’insegnamento del Pianoforte presso il Conservatorio “N.Paganini” di Genova) e della didattica speciale, cioè rivolta al Sostegno didattico ad alunni con disabilità (Università degli Studi di Genova). Ho vissuto a Chiavari e Genova. Attualmente vivo a Sestri Levante, dove annualmente si svolgono il Riviera International Film Festival e il Festival Andersen.
Sono docente di Pianoforte a tempo indeterminato a Levanto, Monterosso e Deiva Marina.
Abbandono talvolta la Liguria per muovermi tra le Marche e Londra, città in cui ricopro ufficialmente il ruolo di...zia!