Storie Naturali

Storie Naturali. La nuova collana di Marsilio

La casa editrice Marsilio inaugura la nuova collana “Storie Naturali” con tre monografie dedicate rispettivamente al maiale, all’asino e alla farfalla. Nella monografia Il maiale del filosofo austriaco Thomas Macho  con la traduzione di Francesco Peri e l’introduzione di Marco Belpoliti il lettore si trova nelle mani un’edizione rara dove l’animale suino suscita apprensione e meraviglia, nonché si trova ad essere ispiratore di profonde riflessioni e allegorie da parti di grandi figure come Lutero, Goethe, Orwell e Canetti.

Il maiale con la sua presenza ingombrante contiene una storia importante da cui sono nati proverbi, immaginari e artefatti purtroppo legati anche ad un allevamento sempre più intensivo, invisibile e quotidiano per sfamare il nostro desiderio di sazietà. Proprio il maiale è tra tutti gli animali proprio quello che si trova sulla bocca di tutti, sia dal punto di vista simbolico che consumistico.

Troviamo poi L’asino di Jutta Person con la traduzione invece di Angela Ricci e l’introduzione di Paolo Isotta. In questa monografia si dedica l’attenzione alla fenomenologia dell’animale, detto anche ciuco o somaro, dove si evidenziano gli inattesi, incompresi e divertenti attributi. Il mammifero perissodattilo della famiglia degli Equidi appare nella sua più naturale immobilità, pigriza e scarsa aggressività. Le sue orecchie lunghe ci hanno regalato immaginari dove l’animale non spicca né per la sua bellezza, né tanto meno per la sua intelligenza, ma in questa nota negativa dell’asino si evidenza invece le sue doti erotiche sublimate dal cristianesimo, facendone un animale umile, docile e paziente. Proprie le sue lunghe orecchie nella terminologia tedesca (Esel-asino / Lesen-leggere) celano un stretto ed intimo legame tra l’animale e un rimando alla lettura.

Infine troviamo La farfalla di Andrea Grill nella traduzione di Angela Ricci e l’introduzione di Luigi Serafini. Questo volume ricostruisce l’appassionata storia culturale e biologica dell’insetto, approfondendo la bellezza del mondo dei lepidotteri, lasciando il lettore stupefatto della sua “scandalosa metamorfosi” (larva-bruco-pupa/crisalide) in cui si raccoglie l’eterna trasformazione di forme in altre forme come un “un battito d’ali”, lo stesso battito che apre alla teoria del caos.  La collana delle “Storie naturali” della casa editrice veneta raccoglie alla fine di ogni monografia le illustrazioni da Judith Schalansky con ritratti sulle diverse specie. Inoltre ogni volume della serie è supportato da un ricco apparato bibliografico che rende il lettore viaggiatore privilegiato nel mondo animale e delle sue storie, perché anche la natura ha la sua storia da raccontare e gli animali, così come le piante ci insegnano a leggerla come in un romanzo.

L’ultima monografia di Storie Naturali in ordine di uscita Il corvo di Cord Riechelmann presenta l’uccello diurno in un reportage tra storia culturale e analisi scientifica tutta da scoprire, immergendoci dentro ad un nuovo bestiario.

Giorgio Cipolletta

diGiorgio Cipolletta

Artista e perfomer italiano, studioso di estetica dei nuovi media. Dopo una laurea in Editoria e comunicazione multimediale, nel 2012 ho conseguito un dottorato di ricerca in Teoria dell’Informazione e della Comunicazione. Attualmente sono professore a contratto per corso di Fotografia e nuove tecnologie visuali presso Unimc. La mia prima pubblicazione è una raccolta di poesie “L’ombra che resta dietro di noi”, per la quale ho ricevuto diversi riconoscimenti in Italia. Nel 2014 ho pubblicato il mio primo saggio Passages metrocorporei. Il corpo-dispositivo per un’estetica della transizione, eum, Macerata. Attualmente sono vicepresidente di CrASh e collaboro con diverse testate editoriali italiane e straniere. Amo leggere, cucinare e viaggiare in modo “indisiciplinato” e sempre alla ricerca del dono dell'ubiquità.