La grande stagione

La grande stagione – Paolo Ruggiero

La grande stagione è il primo romanzo di Paolo Ruggiero, un giornalista e fotografo che attualmente vive a Parigi dopo numerose esperienze nel settore della comunicazione.

Proprio la sua vita sembra essere contenuta ne La grande stagione, una storia che ha per protagonista un giovane laureato che, tra un’avventura notturna e l’altra, cerca il suo posto nel mondo e un senso agli eventi del passato.

T-SHIRT, FELPE, TAZZE, SHOPPER E MOUSE PAD A TEMA LETTERARIO. SCOPRILI NEL NOSTRO SHOP

La trama

Livio si laurea a quasi trent’anni, e così ha fine la sua stagione universitaria a Bologna, città che però tanto gli ha dato e che sembra volerlo trattenere a tutti i costi.

La città è generosa di incontri e di possibilità, soprattutto con le ragazze. I giorni sono scanditi da avventure, incontri notturni, una sorta di prosecuzione della vita da studente.

Una volta trovato il primo lavoro, a Bologna, Livio decide però di trasferirsi a Parigi, dove però l’attività lavorativa si interrompe bruscamente. Il ragazzo decide così di partire per un’isola defilata delle Cicladi.

In tutto questo Livio è alla continua ricerca di una spiegazione sulle cause dell’incidente che, anni prima, ha causato la morte di suo padre pilota.

La grande stagione – La recensione

Paolo Ruggiero presenta una storia che a ben vedere ha molti riferimenti al suo percorso di vita: Livio lavora infatti nel mondo della comunicazione, e anche lui, come l’autore, si trasferisce a Parigi dopo la laurea.

La grande stagione (Castelvecchi) racconta del percorso di un ragazzo normalissimo in cerca di una sua collocazione nella società e nel mondo del lavoro subito dopo la fine degli studi. Un periodo difficile, pieno di insidie e al tempo stesso di possibilità.

Per Livio sono tre le direttrici lungo il quale sembrano muoversi i suoi giorni. La ricerca di un lavoro che lo gratifichi, l’erotismo vissuto con amiche e compagne di una notte, e i ricordi dell’incidente di suo padre, al quale il ragazzo sta cercando ancora una spiegazione.

Protagoniste del romanzo dunque, oltre alle ragazze che scandiscono le fasi della narrazione, sono le indagini personali e i ricordi, ma molto di più le città in cui Livio vive, Bologna, Parigi, l’Adriatico. Se la prima segna la giovinezza, la spensieratezza e la vita da studente, la seconda vuol dire crescita professionale ed anche umana, vuol dire abbandonare certe abitudini e proiettarsi al futuro. L’Adriatico invece vuol dire passato, memoria e dolore.

L’ultima tappa sarà un’isola delle Cicladi, dove il protagonista ritrova la fiducia nel futuro ed un nuovo inizio, la svolta verso La grande stagione.

Un esordio narrativo che ha ritmo, che mescola una scrittura nitida ad immagini che funzionano come fotografie. Un romanzo che segna il percorso di crescita di un ragazzo ma che rappresenta le tappe che un po’ tutti abbiamo attraversato in una particolare fase della vita.

copertina
Autore
Paolo Ruggiero
Casa editrice
Castelvecchi
Anno
2020
Genere
Narrativa
Formato
Brossura
Pagine
313
ISBN
9788832827880
SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie

Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.