Fractured

Fractured: quello che sembra non è

Thriller disponibile sulla piattaforma Netflix, Fractured racconta la storia di un padre che si reca in un misterioso ospedale e perde la moglie e la figlia.

Fractured è diretto da Brad Anderson, e vede protagonisti Sam Worthington e Lily Rabe. Un film che lascia ben sperare ma che non rappresenta niente di nuovo nel panorama cinematografico.

SCOPRI IL NOSTRO SHOP – T-SHIRT, FELPE, TAZZE E SHOPPER A TEMA LETTERARIO

Alice

LEGGI ANCHEMindhunter. La recensione della fortunata serie tv

La trama

Ray e Joanne Monroe (Sam Worthington e Lily Rabe) sono una coppia di sposi in crisi, che insieme alla figlia Peri (Lucy Capri) stanno facendo ritorno dal Giorno del Ringraziamento a casa dei genitori di Joenne.

Dopo una litigata i tre si fermano in una stazione di servizio. Qui due genitori si distraggono, e la piccola Peri viene spaventata da un cane, e cade nel vuoto. Ray si accorge dell’accaduto ma è troppo tardi, cerca di prendere la figlia ma cade insieme a lei, ferendosi alla testa.

I tre si recano di corsa all’ospedale più vicino, dove però il personale non sembra fornire loro le giuste attenzioni. Dopo la visita di un dottore gentile, però, Peri e Joanne vengono accompagnate a fare delle radiografie. Dopo ore di attesa però, le due non ritornano, e l’uomo inizia così una ricerca disperata, con la convinzione che siano state rapite.

Fractured. La recensione

Fractured è un prodotto francamente indefinibile, per una serie di motivi. Primo fra tutti perché non rappresenta una novità nel mondo cinematografico degli ultimi anni. Molti sono infatti gli esempi di film in cui la storia presenta allo spettatore una realtà che poi non è quella vera.

Chi guarda deve quindi non solo prestare molta attenzione, ma anche immaginare una serie di scenari possibili per la vicenda. Tra i prodotti più riusciti in questo genere di situazioni ricorderete Shutter Island.

Fractured è una pellicola piena di colpi di scena, ma nessuno di questi in realtà è davvero inaspettato. Come se avessimo già la sensazione di ciò che sarà il prossimo passo, o comunque avessimo bene in mente una serie di possibili svolte narrative.

Questo film è Indefinibile quindi anche perché a tratti il copione sembra non avere forza, seppur nella prima parte il livello è certamente più alto rispetto alla seconda. Gli elementi insomma ci sono tutti (un padre in crisi, un incidente, madre e figlia che si perdono in un ospedale), ma non vengono approfonditi o sviluppati a dovere.

Abbastanza indefinibile anche l’interpretazione dei personaggi, su tutti quella di Sam Worthington che convince solo a tratti.

Fractured quindi non è un film che ci sentiamo di consigliare davvero. Una delle tante pellicole che in questo periodo si perde nei meandri di Netflix, senza lasciare davvero il segno nello spettatore.

copertina
Regia
Brad Anderson
Genere
Thriller
Anno
2019
Attori
Sam Worthington - Lily Rabe -
Durata
100 minuti
Paese
USA
SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie

Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.