Il muro

Il muro – John Lanchester

Il muro è un romanzo visionario, una storia che regala al lettore un punto di vista diverso ed uno spunto in più per riflettere sul futuro e sui rapporti sociali e umani.

John Lanchester, l’autore, è autore di romanzi ma anche di saggi economici di successo. Con Il muro mette tutto insieme, costruendo una trama verosimile che unisce il presente a ciò che potrà essere.

LEGGI ANCHEVita morte e miracoli di Bonfiglio Liborio. Il libro vincitore del Premio Campiello 2020

La trama

Intorno alla Gran Bretagna è stato innalzato un muro lungo centinaia di km. Serve per tenere fuori gli Altri, quelle moltitudini che arrivano dal mare per cercare terra asciutta al riparo dai cambiamenti climatici che hanno modificato il pianeta.

A presidiare Il muro ci sono i Difensori, giovani uomini e donne in servizio obbligatorio. Kavanagh ha appena iniziato il periodo di sorveglianza che, se andrà tutto bene, durerà 729 notti e poi non dovrà più rivedere quella parete in vita sua.

Ma ogni notte può accadere qualcosa, gli Altri possono arrivare e per ognuno di loro che supera Il Muro un Difensore viene abbandonato in mare. Nel mondo diritti e libertà individuali sono stati sacrificati in nome della paura e dell’interesse: acqua, aria, cibo, tutto è diventato risorsa preziosa. Il pianeta è allo stremo, ed ora occorre difendere la civiltà, la propria, ad ogni costo.

La vita del protagonista sul muro è tesa ed adrenalinica, ed in tutte le notti, in attesa di un fantasma o di un nemico, si apre lo spazio del riscatto e della libertà, insieme al sogno di un destino diverso.

Il muro – La recensione

Già dai primi capitoli si ha la sensazione di leggere una storia che non ha fronzoli, e che con immediatezza ed efficacia mette il lettore di fronte ad un mondo non reale certo, ma possibile. La realtà che può sembrare aliena spalanca le sue porte al presente.

Il muro (Sellerio) si confronta con la tradizione inglese dei racconti che guardano alla società attraverso l’immaginazione, il paradosso, la preveggenza. John Lanchester segue insomma i grandi maestri come Orwell, Swift, Lessing, Ishiguro, e lo fa benissimo.

Perché in questo romanzo non c’è solo una visione di futuro, ma c’è la disperazione umana, la speranza di ognuno di noi, il riscatto voluto, l’unione tra passato e futuro. Mostrandoci il presente l’autore critica ciò che di più attuale stiamo costruendo: il cambiamento climatico, la disparità, il razzismo, la costruzione di divisioni fisiche e morali.

copertina
Autore
John Lanchester
Casa editrice
Sellerio
Anno
2020
Genere
Narrativa
Formato
Brossura
Pagine
296
Traduzione
Federica Aceto
ISBN
9788838940798
SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie

Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.