Sports Unseen

Sports Unseen: nuova collana di letteratura sportiva

66thand2nd lancia proprio in questo periodo Sports Unseen. Il progetto è una nuova collana di letteratura sportiva interamente in digitale.

Gli europei di calcio, la stagione NBA, Wimbledon, le Olimpiadi di Tokyo. L’elenco delle manifestazioni sportive rimandate o persino spente a causa della pandemia da COVID-19 è lungo, e lascia gli appassionati con un’insaziabile sete di sport. Manca lo sport guardato, ma anche quello giocato, quello che ci fa stare insieme, che moltiplica le nostre relazioni, che aiuta di prenderci cura di noi stessi.

Leggi ancheJonathan Coe. La recensione de La banda dei brocchi

La nuova collana Sports Unseen

Sports Unseen è una collana aperta, che racconta lo sport che non vedremo, ma anche tutto quello che non è alla portata dei nostri occhi: il back office inedito che poco si svela anche ai tifosi più accaniti.

Sports Unseen è una raccolta di testi brevi scritta da maestri del giornalismo sportivo, autori di narrativa, scrittori giovani o emergenti, pensati per un pubblico vasto e lanciati a un prezzo speciale, accessibile a tutti.

Le prime uscite

Iniziamo con una tripletta dedicata alla regina delle competizioni sportive, le Olimpiadi: nella prima uscita Marco Pastonesi racconta l’incredibile storia di Giancarlo Peris, il tedoforo delle Olimpiadi di Roma ’60.

A seguire, la penna funambolica di Marco Ciriello immagina il compimento di un atto sovversivo – a oltre 50 anni da quello di Tommie Smith e John Carlos a Mexico ’68 – realizzato dal primo atleta nigeriano a conquistare la medaglia d’oro nello stile libero.

Infine, parola al decano dei giornalisti sportivi italiani, Giampaolo Ormezzano, con il suo invidiabile palmarès di Olimpiadi seguite e raccontate sulle pagine dei giornali italiani.

A settembre Sports Unseen continuerà a nutrire la nostra voglia di sport.