Giorno della memoria 2020

Giorno della Memoria 2020: 5 libri da leggere

Il Giorno della Memoria 2020 si celebra oggi, 27 gennaio, come tutti gli anni. Una ricorrenza che acquista sempre maggiore importanza per commemorare e ricordare le vittime dell’Olocausto.

LIBRI IN USCITA NEL 2020 – ECCO LE NOVITA’

Si è scelto il 27 gennaio perché proprio in questo giorno le truppe dell’Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz.

Abbiamo scelto cinque titoli significativi per celebrare il Giorno della Memoria 2020. Libri che vi consigliamo di leggere e che parlano dell’Olocausto sotto diversi punti di vista.

Sono chiaramente solo cinque libri tra gli infiniti titoli che trattano di questo tema, ma sono opere che ci hanno colpito. Troverete grandi classici, nuove uscite e titoli meno conosciuti. Ecco dunque cinque libri che vi consigliamo in occasione del Giorno della Memoria 2020.

Cinque libri per il Giorno della Memoria 2020

Il Diario di Anna Frank

il diario di anna frankAnna Frank inizia a scrivere il suo diario nel giugno del ’42, a tredici anni. Alla vita quotidiana si sostituisce la vita clandestina fatta di dialoghi sotto voce, di paura, di nascondigli. Il libro è un grande classico della letteratura, uno dei primi esempi di testimonianza della persecuzione degli ebrei ad opera dei nazisti. Il testo ora è pubblicato nella versione originale, anche se per molti anni ha subito tagli e variazioni. Un diario che andrebbe letto da tutti.

Se questo è un uomo – Primo Levi

se questo è un uomoPubblicato nel 1947 dallo scrittore che fu reduce da Auschwitz. Anche questa una testimonianza che fa accapponare la pelle. Unìopera che unisce il ricordo alla ricerca di una dignità dell’uomo che si è persa con la guerra e con lo sterminio di massa. Colpiscono l’analisi storica e dei lager, oltre che la capacità di descrivere l’annientamento dell’animo umano. Sempre di Primo Levi ci sentiamo di consigliare La tregua. QUI UN APPROFONDIMENTO

Il treno dell’ultima notte – Dacia Maraini

il treno dell'ultima notteDacia Maraini crea una storia bellissima che parla di un bambino che si mette in viaggio per l’Europa in cerca della sua amica d’infanzia. Nel corso del suo viaggio Emanuele attraverserà anche il campo di Auschwitz-Birkenau, fino ad arrivare a Budapest passando per Vienna. Il racconto di un continente annientato dalla guerra attraverso gli occhi di un bambino, che descrive l’abisso e la speranza per un mondo nuovo.

Le Benevole – Jonathan Littel

le benevoleMaximilien Aue dirige una fabbrica di merletti nel nord della Francia, dopo che tra il ’37 ed il ’45 aveva fatto carriera nelle SS. Fermato perché omosessuale, aveva deciso di arruolarsi per evitare la denuncia. Negli anni della guerra è parte del genocidio degli ebrei e sopravvive ad una ferita alla testa. Rientrato in Germania lavora a stretto contatto con la gerarchia nazionalsocialista nei campi di concentramento. Dopo la guerra assume l’identità di un francese deportato e riesce a fuggire.

Un romanzo epico che ci fa rivivere gli orrori della guerra dalla parte dei carnefici. Il protagonista rappresenta la parte più nera di tutti noi, quella che riconduce all’inumano.

Il cielo in gabbia – Christine Leunens

il cielo in gabbiaLibro appena uscito per SEM e da cui è tratto il film Yoyo Rabbit, in sala proprio in questo gennaio per il Giorno della Memoria 2020. Johannes Betzler è un timido adolescente che abbraccia il nazismo, ma dopo un’esplosione è costretto a ritirarsi.

Nella casa di Vienna scopre che i genitori nascondono un’ebrea, e così il ragazzo inizia a spiarla. Presto l’astio del ragazzo diventa interesse, poi amore ed ossessione che diventa un gioco amoroso. Cosa succederà una volta finita la guerra?

Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.