Io sono la bestia

Io sono la bestia – Andrea Donaera

Io sono la bestia è il romanzo d’esordio di Andrea Donaera. Un libro bellissimo, sconvolgente e magnetico che si è imposto come una delle opere più lette e più amate di questo 2019.

Io sono la bestia potrebbe sembrare un avvertimento, una minaccia, una rivendicazione di uno spazio materiale e sociale che stabilisce così ruoli e posizioni, soprattutto in contesti mafiosi. In realtà Io sono la bestia, titolo dell’opera di esordio di Andrea Donaera (NN editore) è un po’ tutto questo, ma sembra essere soprattutto un grido di dolore, un infinito senso di colpa che non lascia mai stare, passando di padre in figlio.

LEGGI LE RECENSIONI NELLA NOSTRA SEZIONE DI NARRATIVA

Sì perché questa è proprio una storia fatta di famiglie, di legami turbati e turbolenti, di padri e figli/e che si rincorrono, si evitano, si annientano nel vero senso della parola. Andrea Donaera sceglie una narrazione a più voci per raccontare la brutalità e la violenza della sua storia, osservata da punti di vista diversi che però portano sempre allo stesso finale duro, irrimediabile e irreversibile.

Io sono la bestia potrebbe essere il grido di Mimì, padre disperato per la perdita di suo figlio Michele, che a quindici anni si è tolto la vita perché, pare, la compagna di scuola Nicole di cui era innamorato ha rifiutato un suo regalo ridendogli in faccia. Ma quell’affermare di essere bestia potrebbe anche essere la richiesta di aiuto dello stesso Michele, perché negli anni ha imparato a conoscere suo padre, un boss della Sacra, che ora chiede vendetta per la morte del figlio.

Così Mimì rapisce Nicole e la rinchiude in una casa sperduta nelle campagne del Salento, sorvegliata dal giovane Veli, un altro che presto potrà urlare “Io sono la bestia”. In quella ragazza impaurita Veli rivede Arianna, i momenti i cui si amavano, prima che il dolore e le regole sociali mafiose distruggessero ogni sentimento. Nasce da qui un rapporto tra Veli e Nicole che è fatto di silenzi e racconti, di ferocia, di sfide e di paure, che porterà i due al di là dei loro limiti.

Andrea Donaera riesce a trovare sin dal romanzo d’esordio uno stile tutto suo, fatto di eventi che si mescolano ai pensieri, di un ritmo incalzante che porta il lettore a divorare le pagine in cui sono concentrate le parole, la prosa, la poesia e la musica.

Io sono la bestia è una storia raccapricciante ma reale, bellissima ma inquietante, splendidamente orrenda nella sua visceralità. Tutto è interrotto di colpo in questo libro, tutto è ansia, fuga e violenza, che travolge quasi sempre l’innocenza dei personaggi, che sembra non riescano a far altro che accettare il loro destino nella consapevolezza più profonda che ognuno di noi è un po’ la bestia di se stesso.

copertina
Autore
Andrea Donaera
Casa editrice
NN Editore
Anno
2019
Genere
Narrativa
Formato
Brossura
Pagine
226
ISBN
9788894938463
Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.