Gipi – Il ragazzo più felice del mondo

Il ragazzo più felice del mondo è il quarto film di Gipi, famoso fumettista italiano il cui vero nome è Gian Alfonso Pacinotti, anche se è solamente il secondo che viene distribuito nei cinema. Come per le altre pellicole, tutto ha inizio da una storia vera, che poi prende la forma di una commedia che oscilla tra i tratti amari e quelli comici, tra la passione per i fumetti, l’arte e la contemporaneità legata ai social.

Un ragazzo da più di vent’anni invia lettere a tutti gli autori di fumetti, dichiarando di avere 15 anni. Nelle lettere, sempre cariche di complimenti, chiede sempre un autografo ed uno “schizzetto” come regalo. Gipi inizia quindi ad indagare sulla storia del ragazzo, cercando di scoprire chi sia davvero e cosa si nasconda dietro alla falsa identità. Come fare? Presto detto: girare un documentario trovando ed intervistando tutti i fumettisti che hanno ricevuto la lettera. A far parte dello staff, amici che non hanno mai avuto a che fare col cinema: un fonico improvvisato, un grillo parlante ed un tuttofare.

Gianni Pacinotti, in arte Gipi

Il ragazzo più felice del mondo diventa quindi una sorta di work in progress di cui Gipi ha chiaro solo il finale: caricare un bus con tutti i fumettisti e portarli a casa del ragazzo per fargli un bellissimo regalo. Le cose però non vanno per il verso giusto, e il film diventa lo strumento per riflettere sulla narrazione e sulle scelte morali che la guidano.

A Gipi si sa, piace raccontare storie, col suo solito sguardo sincero sul mondo, forse stavolta più “maturo” potremmo dire. In questo film però la narrazione è in secondo piano e lascia il posto ad esempi di tecniche cinematografiche, a riflessioni introspettive e sociali, a colori e immagini che si imprimono nella mente. Il ragazzo più felice del mondo è una continua sorpresa: si ha l’impressione di sfogliare le pagine di un fumetto, trasportati dalla delicatezza delle sceneggiature. Grandi o piccole che siano, le nostre scelte ci caratterizzano come persone. E si può scegliere sempre di essere delle brave persone. Come Gipi ci dimostra.

 

Anno: 2018
Genere: Commedia
Regia: Gipi
Attori: Domenico Procacci, Gipi
Durata: 90 Min
Paese: Italia