cinema italiano

Il cinema italiano vuole ripartire, e si pone come obiettivo fine giugno. Le associazioni delle imprese dell’audiovisivo e gli altri sindacati hanno firmato un protocollo sanitario per la ripresa delle produzioni cinematografiche e audiovisive. Il documento è stato firmato da Anica (industrie cinematografiche), Apa (produttori audiovisivi), Ape (produttori esecutivi), Lara (agenti e artisti). Dopo un mese di lavoro è stato prodotto un documento che ora sarà sottoposto alle istituzioni per provare a ripartire entro fine giugno.

Il buco

: Il buco è un viaggio all’interno di quello che viene chiamato “Centro Verticale di Autogestione”, che spinge però subito protagonisti e spettatori faccia a faccia con la profonda natura umana, coi bisogni primari.

I fratelli Sisters

Un western se vogliamo atipico, in cui le pistole sono in secondo piano rispetto ai rapporti umani, familiari e alla ricerca disperata dell’oro. Come nella migliore tradizione americana, però, l’epopea del west e della rincorsa all’oro si mescolano ad inseguimenti, rincorse ed attese, che sono il vero fulcro de I fratelli Sisters.