Il documentario su Kurt Cobain uscirà nel 2015

Kurt Cobain: Montage of heck. E’ questo il titolo che un giovanissimo Cobain, poco dopo aver formato i Nirvana, aveva dato ad una sua personale raccolta di canzoni incisa su una musicassetta nel 1988 utlizzando quattro lettori e mischiando musiche e suoni creando quasi un flusso di coscienza,

Ma Montage of heck è soprattutto il titolo che Universal Pictures e HBO Documentary Group hanno scelto per il primo documentario autorizzato sull’ex leader dei Nirvana, che sarà trasmesso dal canale statunitense nel 2015.

Diretto da Brett Morgen e prodotto esecutivamente da Frances Bean Cobain (la figlia che Kurt ebbe dall’unione con Courtney Love), Larry Mestel e David Byrnes, il documentario includerà video casalinghi mai visti prima d’ora, registrazioni, artwork, fotografie, giornali, demo, materiale tratto dall’archivio personale di Cobain, canzoni inedite dell’artista e decine di brani e performance dal vivo tratti dal repertorio dei Nirvana.

«Quando ho iniziato, immaginavo che non ci fosse tanto materiale da portare alla luce», ha dichiarato Morgen. «Una volta messo piede nell’archivio di Kurt, ho scoperto oltre 200 ore di musica e audio non pubblicati, quadri ad olio, sculture, ore ed ore di filmati mai visti prima e oltre 4000 pagine di scritti che uniti aiutano a dipingere un ritratto intimo di un artista che raramente ha rivelato se stesso ai media».

Sotto il mixtape realizzato da Kurt Cobain: Montage of heck.