Miyazaki: Oscar alla carriera e ritiro (stavolta definitivo)

Quando si parla del ritiro dalle scene di Hayao Miyazaki si è sempre un po’ scettici, dal momento che ormai l’ha annunciato più volte in passato. Questa volta, però, il regista pare fare sul serio.

Lo scorso sabato Miyazaki è stato premiato con l’Oscar alla carriera: durante il discorso di ringraziamento, il Maestro si è detto fortunato per aver potuto lavorare per quasi mezzo secolo con le tecniche di animazione tradizionali, con il supporto di matite e carta. Miyazaki è il secondo giapponese ad aver vinto l’Oscar alla carriera, dopo il grande Kurosawa. Detto questo, Miyazaki ha anche confermato che un’epoca è finita e che è giunto il momento di guardare avanti, ribadendo la sua scelta di non realizzare più film.

Inoltre, tempo fa avevamo parlato di una possibile chiusura dello Studio Ghibli: non di una chiusura a tutti gli effetti, ma della scelta di non produrre più film. Lo Studio avrebbe comunque continuato a gestire lo sfruttamento delle proprie attività intellettuali e il suo museo. Miyazaki ha confermato la notizia proprio in queste ultime ore («Credo che lo Studio Ghibli non produrrà più lungometraggi per le sale», ha detto). Vi ricordiamo gli ultimi lavori dello Studio Ghibli, La principessa splendente e When Marnie was there.