Ariel Pink vs Madonna, e su Twitter monta la polemica

Scoppia la polemica tra Ariel Pink e Madonna, e in campo scendono manager e colleghi. Il musicista americano, vero nome Ariel Marcus Rosenberg, considerato tra i più interessanti songwriter in circolazione, ha dichiarato al sito Louder Faster di essere stato contattato da Miss Ciccone per collaborare al suo nuovo album. Tuttavia, nell’intervista, Ariel Pink ha dato addosso pesantemente alla cantante, accusandola di non aver prodotto un disco rilevante dopo il debutto (Madonna, del 1983). E questo, neanche a dirlo, ha scatenato un putiferio.

«La Interscope mi ha chiamato per aiutare a scrivere le nuove canzoni del disco di Madonna», ha raccontato Ariel. «Hanno bisogno di qualcosa di audace, di qualcuno che scriva delle canzoni. Non basta un Avicii o un qualche altro produttore che venga fuori con una jam techno e pretenda di far finta che abbia ancora vent’anni. Hanno bisogno di canzoni. In parte sarò responsabile di questo ritorno ai valori».

Le dichiarazioni, com’era prevedibile, hanno scatenato parecchie polemiche. In primis, non sono piaciute a Grimes, che ha accusato Ariel Pink di misoginia via Twitter. A difendere Rosenberg ci hanno però pensato i Black Lips, i quali hanno sottolineato come, in realtà, Pink abbia solo detto che non le piace la sua musica:

A Grimes ha fatto però eco il manger di Madonna, Guy Oseary, che ha fatto sapere (sempre via Twitter) di non aver mai sentito parlare di Ariel Pink. «Può darsi che l’etichetta l’abbia contattato in autonomia, ma so per certo che Madonna non ha nessun interesse a lavorare con le sirene [l’allusione è al nome Ariel, lo stesso della protagonista del film Disney La sirenetta]»:

Ariel Pink a sua volta ha replicato scrivendo di non sentire Madonna da 24 ore (in questo modo, ha lasciato intendere che la sua partecipazione all’album fosse approvata dalla stessa Miss Ciccone) e chiedendosi, ironicamente, se la cosa sia da attribuire alle sue dichiarazioni. In un secondo messaggio, Rosenberg ci è andato giù più duro: «Vergognatevi», ha scritto.

Ad ogni modo, nonostante il “licenziamento” di Pink, il nuovo disco di Madonna può contare su un cast robustissimo: oltre ad Avicii, ci sono Diplo, Toby Gad (co-autore per Beyoncé), Alicia Keys, Symbolyc One (Eminem, Kanye West, Jay-Z), Natalia Kills, MoZella (a lui si deve Wrecking ball di Miley Cyrus), DJ Dahi (produttore di Worst behaviour di Drake) e Blood Diamonds (già braccio destro di Grimes).

Il nuovo disco, ancora senza un titolo, sarà pubblicato nel 2015. Attualmente, malgrado la bufera mediatica di queste ore, Madonna è in studio di registrazione con Diplo e, aggiunge un portavoce, «si sta divertendo un mondo».