Mondiali, Shakira protagonista al Maracanà: il video

Ieri sera, nel leggendario stadio Maracanà, si sono conclusi i mondiali di calcio con la vittoria della Germania sull’Argentina (1-0 nei supplementari). La serata, che ha visto di nuovo i tedeschi sul tetto del mondo dopo 14 anni, è stata arricchita da una performance di Shakira, Santana, Wyclef Jean, Alexandre Pires e Ivete Sangalo, prima del calco d’inizio.

La cantante colombiana ha proposto la sua ultima hit La la la (Brasil 2014) assieme all’artista brasiliano Carlinhos Brown, ad un corpo di ballo di samba e a dei percussionisti brasiliani. A giudicare dall’accoglienza del pubblico (e dai dati di vendita), il pezzo è piaciuto decisamente di più di We are one di Pitbull/Jennifer Lopez, che i Mondiali li aveva aperti. Al termine della partita, la cantante è ritornata sul palco assieme al figlio Milan, avuto dal calciatore della nazionale spagnola Gerard Piqué.

Per Shakira non era la prima volta in un campionato di calcio mondiale: nel 2006, in Germania, aveva proposto proprio nella finale (vinta dall’Italia contro i tedeschi) un’altra delle sue hit, Hips don’t lie (con Wyclef Jean), mentre nel 2010 suo era stato l’inno della competizione, Waka waka (this time for Africa).

Ieri sera, subito Shakira, dopo sono saliti sul palco Santana, che ha suonato una versione tirata di Dar un jeito (We will find a way), un altro degli brani simbolo dei Mondiali brasiliani, assieme a Wyclef Jean e Alexandre Pires. La cantante brasiliana Ivete Sangalo ha invece intrattenuto i 70mila spettatori con una serie di brani della tradizione popolare.