Mirko sabatino

Beatles: ecco "The U.S. albums" e una valanga di nuove uscite

È un periodo assai ricco di sorprese per i fan dei Beatles. Dopo il cofanetto On air – Live at the BBC volume 2 e il video inedito di Words of love (un brano di Buddy Holly), è in arrivo un altra novità discografica. In occasione del Grammy alla carriera, che sarà assegnato alla band il prossimo 26 gennaio, e per festeggiare i 50 anni dal primo viaggio dei Beatles negli USA, ritorneranno nei negozi (USA) tutti e tredici gli album “americani” del quartetto, riuniti nel box The U.S. albums, in uscita il 21 gennaio.

Il cofanetto, targato Capitol Records, raccoglie in CD il materiale che va da Meet the Beatles (1964) a Hey Jude (1970). La differenza tra gli LP americani e quelli inglesi dei Beatles sta, per alcuni, nelle tracklist, nei missaggi, nei titoli e persino nell’artwork. Inoltre, le versioni americane di A hard day’s night, Yesterday and today, Revolver, la compilation Hey Jude (uscita solo per il mercato americano) e il “commentary album” The Beatles’ story (1964) non erano mai stati pubblicati su CD prima d’ora.

Il packaging di ogni disco (disponibile sia in versione mono che stereo) riprodurrà la cover dell’LP originale e le note interne. Il box conterrà anche un libro di 64 pagine. Per un periodo limitato di tempo, gli album saranno acquistabili anche singolarmente.

Ma non è finita qui: a partire dal 17 dicembre, poi, arriverà su iTunes dell’altro materiale dei Fab Four, tra bootleg live, inediti e rarità. La raccolta dovrebbe chiamarsi The Beatles bootleg recordings 1963 e comprendere 59 brani, di cui 44 registrati in diretta per la BBC e 15 provenienti da svariate session di studio.

Inoltre, il 9 febbraio, esattamente cinquant’anni dopo la prima apparizione dei Beatles all’Ed Sullivan Show, la CBS manderà in onda uno speciale di due ore dal titolo The night that changed America: a Grammy salute to the Beatles.