Il Maggio dei Libri

Il Maggio dei Libri: ecco l’edizione online 2020

Ufficialmente iniziata lo scorso 23 aprile la manifestazione Il Maggio dei Libri, proprio in occasione della Giornata Mondiale del Libro.

Vista la particolare situazione che stiamo vivendo, l’appuntamento con la decima edizione si configura con una serie di incontri in digitale.

Leggi anchePremio Strega 2020. Ecco i dodici finalisti

Le iniziative per Il Maggio dei Libri

Tante le iniziative per Il Maggio dei Libri, tra cui una maratona letteraria in streaming dedicata ai Capolavori della Lettura a cui partecipano oltre 100 autori ed organizzata dalla Fondazione De Sanctis con il Centro per il Libro e la Lettura.

Ci sarà anche una rubrica social, #inLibreria, che è dedicata ad editori e librai, inaugurata dalla dozzina finalista del Premio Strega 2020. Bello anche il ricordo di Luis Sepúlveda da parte di Francesco De Sanctis, presidente della Fondazione De Sanctis.

Leggi ancheStorie dal Sud del mondo. Il nostro speciale su Luis Sepúlveda

Importante novità di questa edizione de Il Maggio dei Libri poi, che ricordiamo è una campagna di promozione della lettura del Centro per il libro e la lettura del ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo nata nel 2011, c’è la durata, che è estesa fino al 31 maggio.

Il tema dell’edizione 2020 è Se leggo scopro, ed è rappresentato dall’opera dell’illustratrice Mariolina Camilleri. La campagna avrà inizio con i video di Paola Passarelli, direttore – direzione generale Biblioteche e diritto d’autore, Angelo Piero Cappello, direttore del Centro per il libro e la lettura e Romano Montroni, presidente del Centro per il libro e la lettura.

Le dichiarazioni degli organizzatori

Paola Passarelli ha così commentato: “Il Maggio dei Libri inizia nella Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore e mi fa piacere sottolineare proprio questa seconda componente della festa: senza le opere dell’ingegno non avremmo libri da leggere, opere da ammirare, ascoltare, condividere”. Montroni invece ha dichiarato: “Sono felice di festeggiare i primi 10 anni di questa campagna e soprattutto di constatare come la grande comunità costruita nel corso delle edizioni stia rispondendo all’emergenza con spirito di resilienza e immutato entusiasmo”.

Infine Angelo Cappello, che ha sottolineato come “L’impossibilità di realizzare Il Maggio dei Libri in maniera tradizionale non ci ha scoraggiati anzi, ha permesso che ci riorganizzassimo e ideassimo nuove forme di condivisione e contatto con realtà e soggetti attivi sul territorio nazionale, con i quali da sempre collaboriamo”.