La parata

La parata – Dave Eggers

La parata sta per avere inizio nel Paese sconosciuto del Terzo Mondo in cui è ambientato il nuovo romanzo di Dave Eggers (Feltrinelli). È stata infatti commissionata la realizzazione di una nuova strada, a cui lavorano due operai molto particolari, Numero Quattro e Numero Nove.

Per unire quindi le due metà del Paese fratturato dopo una guerra civile che l’ha devastato, vengono incaricati due uomini che vengono dal Primo Mondo, e che grazie ad una nuova e tecnologica macchina asfaltatrice realizzeranno la nuova bretella di collegamento. Sarà una strada lunga circa 230 km, sempre dritta, da completare con lavoro certosino in dieci giorni, prima della cerimonia inaugurale.

I due protagonisti de La parata si dividono i ruoli scrupolosamente: Numero Quattro guiderà la nuova macchina, mentre Numero Nove in sella al suo quad si assicurerà che non vi siano ostacoli sul percorso. Dave Eggers crea con loro un perfetto gioco di contrasto caratteriale, che avrà poi degli effetti anche sul piano lavorativo. Mentre Quattro è ligio al dovere e preciso, Nove non riesce ad attenersi al protocollo, è curioso, in cerca di avventure, un vero e proprio “agente del caos” che rischia di far saltare i piani.

La parata è una storia in cui il lavoro si mescola all’attesa della fine del compito. Lungo il percorso iniziano pian piano ad emergere le vere identità dei protagonisti, e mentre uno di loro si rifugia nella macchina (simbolo del progresso e della tecnologia), l’altro si fa tutt’uno con la natura e la popolazione intorno, è uno spirito libero, ama il “contatto” con la realtà. Dave Eggers ci regala così un racconto che è un’allegoria dell’atavico scontro tra oriente e Occidente, tra due anime opposte che tentano di incontrarsi (una più rigorosa e l’altra empatica quasi eccessivamente) e che sembrano non riuscirci nemmeno di fronte ad uno scopo superiore.

La posizione dei due personaggi, i loro comportamenti, il loro carattere e i loro movimenti sono, ne La parata, il classico battito di ali di farfalla che provoca un uragano dall’altra parte del mondo. Tutto ha una conseguenza nella storia di Dave Eggers, tutto rimanda ad un’analisi del presente e della realtà, che ci pone per forza nella condizione di scegliere da che parte stare.

copertina
Autore
Dave Eggers
Casa editrice
Feltrinelli
Anno
2019
Genere
Narrativa
Formato
Brossura
Pagine
144
Traduzione
Francesco Pacifico
ISBN
9788807033568
Donato Bevilacqua

diDonato Bevilacqua

Proprietario e Direttore editoriale de La Bottega di Hamlin, lettore per passione e per scelta. Dopo una Laurea in Comunicazione Multimediale e un Master in Progettazione ed Organizzazione di eventi culturali, negli ultimi anni ho collaborato con importanti società di informazione e promozione del territorio. Mi occupo di redazione, contenuti e progettazione per Enti, Associazioni ed Organizzazioni, e svolgo attività di Content Manager.