Andrea De Carlo lascia Bompiani ed entra in Giunti

Andrea De Carlo lascia la sua storia casa editrice, Bompiani, per entrare in Giunti. Proprio per la casa editrice fiorentina (con uffici anche a Milano), infatti, uscirà il prossimo romanzo dello scrittore, previsto per l’autunno 2016.

De Carlo, quindi, non compirà un salto da Bompiani alla Nave di Teseo, fondata dalla ex direttrice di Bompiani, Elisabetta Sgarbi. A portare l’autore in Giunti è stato Antonio Franchini, prima editor in Mondadori (come scrittore, Franchini ha pubblicato principalmente con Marsilio), poi, appunto, per Giunti. Ricordiamo che Franchini, tra gli altri, ha curato la pubblicazione di Gomorra di Roberto Saviano.

Andrea De Carlo ha pubblicato il suo primo libro nell’81, con Einaudi (Treno di panna). Tra il ’97 e il 2002 ha pubblicato con Mondadori, dopo un periodo con Bompiani, per poi tornare in Bompiani nel 2004 con Giro di vento: sono seguiti Mare delle verità, DuranteLeielui, Villa Metaphora e Cuore primitivo. Tutte le copertine dei romanzi di De Carlo sono state realizzate dall’autore, utilizzando suoi dipinti (tempere su carta) o fotografie.

De Carlo è stato anche assistente alla regia di Federico Fellini (per il film E la nave va), ed è stato il regista del documentario Le facce di Fellini e del film Treno di panna. Ha, inoltre, composto ed eseguito le musiche dei cd Alcuni nomi (2002) e Dentro Giro di vento (2004).