Elisabetta Sgarbi lascia Bompiani e fonda “La nave di Teseo”

Elisabetta Sgarbi ha lasciato la Bompiani per fondare una sua casa editrice. La nuova realtà editoriale si chiamerà  La nave di Teseo e le pubblicazioni inizieranno a maggio 2016. La sede della casa editrice sarà a Milano, in  Via Stefano Jacini 6.

A contribuire alla nascita de La nave di Teseo sono stati autori come Umberto Eco, Furio Colombo, Sandro VeronesiEdoardo Nesi, Sergio Claudio Perroni, oltre a Mario Andreose, Eugenio Lio, Anna Maria Lorusso. Elisabatta Sgarbi sarà direttore editoriale della casa editrice. Tra gli autori de La nave di Teseo, segnaliamo la presenza, tra gli altri, di Tahar Ben Jelloun, Mauro Covacich, Michael Cunningham, Viola Di Grado, Hanif Kureishi, Carmen Pellegrino, Lidia Ravera, Vittorio Sgarbi, Susanna Tamaro.

Nel comunicato stampa che annuncia la nascita della nuova società leggiamo: «La nave di Teseo è una casa editrice indipendente, di narrativa, saggistica e poesia, italiane e straniere, attenta alle nuovi voci, come ai classici». Il progetto nasce all’indomani dell’acquisizione da parte di Mondadori di RCS Libri (Mondazzoli, così è stato ribattezzato il nuovo colosso editoriale): secondo tale accordo, anche Bompiani (di cui la Sgarbi era direttore editoriale) è passato sotto il controllo di Mondadori, così come altre case editrici, come Marsilio e Sonzogno. Adelphi, invece, è stata ricomprata da Roberto Calasso, che ora possiede il 71% della prestigiosa casa editrice.

Aggiornamento del 25/11/2015: a questo link trovate una bellissima intervista di Antonio Prudenzano a Elisabetta Sgarbi, pubblicata su Il Libraio all’indomani della nascita de La nave di Teseo.

SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie