Lettori italiani, più libri cartacei o ebook?

Gli italiani leggono più libri cartacei o ebook? Secondo un’indagine di mercato di Nielsen, analizzando un campione di circa 2000 individui tra i 18 e i 64 anni, che comprano i libri online, il 97% di essi acquista libri di carta, ma un buon 41% opta anche per gli ebook (si arriva anche al 49% se si considera i download di ebook gratuiti).

Il prezzo è piuttosto determinante in alcuni casi, nel senso che spesso il lettore preferisce gli ebook in quanto hanno un prezzo più contenuto rispetto al corrispettivo cartaceo. Nel caso del formato digitale, come vengono letti i libri? La maggior parte degli intervistati ha dichiarato di utilizzare un tablet, un ipad o un pc, mentre un intervistato su cinque utilizza un e-reader (un italiano su sei legge adddirittura i libri sul cellulare).

Come funziona la promozione di un libro? Soprattutto tramite i reading degli autori, per quanto riguarda i libri di carta; per quanto riguarda gli ebook, funziona particolarmente la navigazione sui siti degli autori e dei relativi editori. Se il passaparola è ancora un ottimo strumento per il cartaceo, lo stesso non si può dire per il digitale, che conta molto sui blog e sulle webzines. Le newsletter di librai ed editori, invece, risultano sempre meno utili per promuovere entrambi i formati.

C’è poi la questione social: l’utilizzo dei social network (in particolare Facebook e Twitter) è oggi particolarmente diffuso, ed è dimostrato che chi utilizza con frequenza i social è più predisposto all’ebook rispetto al corrispettivo cartaceo. L’utilizzo dei social network è particolarmente diffuso tra i giovani, mentre con l’aumentare dell’età cresce anche il ricorso a quotidiani online.