“Vendetta al palazzo di giada”, tra misteri e samurai

Il samurai Matsuyama Kaze ha un compito: ritrovare la figlia dei suoi signori, misteriosamente scomparsa. Lungo il tragitto, salva da un agguato il mercante Hishigawa, che, in seguito, lo arruola come guardia del corpo e lo invita presso la sua dimora. Ma quella casa nasconde dei segreti e Kaze percepisce fin da subito un pericolo: occhi che spiano nell’ombra, sguardi malvagi, e poi c’è lei, Yuchan, la moglie di Hishigawa, confinata in quel palazzo di giada…

Mistero, umorismo, sapienza zen sono gli elementi che compongono Vendetta al palazzo di giada di Dale Furutani, pubblicato da marcos y marcos e disponibile in tutte le librerie dal prossimo 25 settembre. Furutani è americano, la sua famiglia vive negli Stati Uniti da ben tre generazioni, ma è originaria dell’isola di Oshima, situata a sud di Hiroshima. l suo primo romanzo, Death in Little Tokyo, vinse un Anthony Award e il Macavity Award nel ’97. Vendetta al palazzo di giada fa parte di una trilogia di romanzi storici, che comprende anche Agguato all’incrocio e A morte lo Shogun

SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie