Sanremo 2015, Carlo Conti: «Sarò anche direttore artistico»

Carlo Conti ha annunciato all’ANSA che non sarà solo il conduttore della prossima edizione del Festival di Sanremo, ma anche il direttore artistico. L’annuncio è coinciso da subito con un’apertura ai concorrenti dei vari talent show. «Del festival di Sanremo 2015 sarò anche il direttore artistico e non avrò preclusioni sul cast. Benvenuti anche gli artisti dai talent», ha dichiarato infatti Conti.

E se al momento «è prematuro parlarne. Non posso fare nomi. Ora c’è da preparare il regolamento», un nome nell’aria c’è già, ed è quello dei Dear Jack, fresco prodotto di Amici di Maria De Filippi e già diventati un tormentone con il singolo Domani è un altro film. La band ha fatto sapere che Carlo Conti «sarebbe felice di averci e noi vorremmo scrivere una canzone molto forte. Ma non si sa ancora nulla».

Insomma, non proprio il migliore degli inizi, per un Festival che sembrebbe orientato al nazionalpopolare, dopo i (deludenti) tentativi in direzione qualità fatti da Fabio Fazio e da Mauro Pagani, rispettivamente conduttore (con Luciana Littizzetto) e direttore artistico della precedente edizione. La mossa di Conti sembrerebbe dunque voler recuperare spettatori, dopo il flop di quest’anno. Ma è ancora presto: staremo a vedere.

Nello svolgere il doppio ruolo di conduttore e direttore artistico di Sanremo, Conti riprenderebbe l’esempio di Pippo Baudo, che svolse entrambe le mansioni nelle edizioni del 1994, 1995 e 1996. Fazio, invece, è stato conduttore e direttore artistico nel 1999 e nel 2000; nelle ultime due edizioni da lui condotte, ovvero nel 2013 e 2014, è stato affiancato da Pagani, nella veste di direttore artistico.