Un film e una biografia per celebrare Salinger e il suo Holden

20 maggio, unica data italiana di Salinger. Il mistero del giovane Holden, docufilm di Shane Salerno, di cui vi avevamo già parlato e proposto il trailer l’anno scorso.


Un’opera che giunge all’indomani della nuova traduzione Einaudi del capolavoro di J.D. Salinger (ecco la nostra news a riguardo). La pellicola di Salerno vuole evidenziare il rapporto che legò lo scrittore al suo personaggio più famoso e dell’impatto che Holden ha avuto e continua ad avere sulle generazioni successive all’uscita del romanzo.

Il film vanta dei numeri impressionanti: 9 anni di produzione, 6 anni di riprese e 100 interviste, tra cui quella allo scomparso Philip Seymour Hoffman. Quindi, interventi di celebrità, ma anche le testimonianze dei compagni di Salinger durante la Seconda guerra mondiale, dei suoi famigliari e degli amici, delle sue amanti, degli editori, dei colleghi.

Ma non è tutto, perché in occasione dell’uscita del film, sarà possibile trovare in libreria, edito da ISBN, Salinger, di Salerno e del giornalista David Shields, una biografia definitiva dell’autore, il risultato di otto anni di ricerche e interviste in giro per il mondo: un lavoro colossale che ha abbattuto il muro di mistero che Salinger aveva costruito per difendere la sua privacy, da quel ’65, quando si ritirò a vita privata, per non concedere più né interviste né un solo testo fino al giorno della sua morte.

A questo link la lista di tutte le sale che proietteranno la pellicola.