In arrivo la ristampa di “L’ultimo dio” di Emidio Clementi

Appuntamento in libreria il prossimo 5 maggio per la ristampa di L’ultimo dio di Emidio Clementi, pubblicato da Playground (Fandango). L’ultimo dio è un titolo del 2004, particolarmente richiesto, soprattutto dopo l’esaurimento delle due edizioni precedenti. La prossima pubblicazione sarà arricchita dalle tavole del disegnatore Andrea Bruno.

Emidio Clementi, o Mimì, scrittore, ma, soprattutto, fondatore e principale autore dei Massimo Volume, che saranno ospiti dell‘Hamlin Fest il prossimo 29 aprile, al Teatro Lauro Rossi di Macerata (prenotazioni all’indirizzo hamlinfest@gmail.com o chiamando il 320 7253007. Il costo del biglietto (unico) è di 15 euro).

L’ultimo dio è un romanzo autobiografico, di un Clementi che racconta la storia di un ragazzo della provincia marchigiana di metà anni Ottanta, cresciuto in una casa in cui i dolori non si esprimono, si tengono dentro, lasciandoli marcire. Poi, la morte del padre: Mimì sente sulle spalle il peso di una responsabilità enorme, dalla quale fugge, prima in Svezia, poi a Londra, di nuovo nelle Marche e, infine, a Bologna. Ed è lì, in un ristorante in cui lavora, che Mimì scopre un libro, Il primo dio di Emanuel Carnevali, uno che sarebbe potuto diventare un mostro sacro della poesia, ma che non ce l’ha fatta, perdendo le sue parole e anche se stesso. Proprio da Carnevali, dalla sua storia, può ripartire quella di Mimì.

Il primo dio è anche il titolo di uno dei pezzi più belli dei Massimo Volume, vera e propria pietra miliare del rock italiano degli ultimi anni. Ascoltiamolo insieme: