Sanremo: ascolti flop per la finale, ma Fazio pensa al 2015

La finale del Festival di Sanremo ha visto trionfare Arisa, ma in termini di ascolti è stata tutt’altro che un successo. Sono stati infatti 10 milioni e 415mila spettatori nella prima parte (41,10% di share) e 7 milioni e 44mila (53,56%) nella seconda parte: la media ponderata è di 9 milioni e 348mila gli spettatori (43,51% lo share), ma ne 2013 erano stati ben 13 milioni e 635mila.

Confermato insomma il trend in calo rispetto alle serate precedenti, ma ieri notte, in conferenza stampa, Fabio Fazio si è detto comunque soddisfatto della trasmissione e non ha escluso di tornare l’anno prossimo. «Stiamo parlando di un ascolto inferiore all’anno scorso che ha tanti perché secondo me», ha spiegato il conduttore. «La tv è l’unico ambito dove il giudizio è sempre ex post. Ed è ahime una valutazione che deriva solo dalla lettura degli ascolti. Nel senso che se uno chiedesse immediatamente dopo la trasmissione un giudizio avrebbe una risposta, chiedendolo invece un minuto dopo gli ascolti la risposta cambia. Invece occorrerebbe mettere insieme tante cose. Poi non stiamo parlando di una catastrofe», ha proseguito il conduttore.

Fazio, insomma, non è scoraggiato dal risultato, anche se ha ammesso: «Se il metro è solo quello degli ascolti, quest’anno abbiamo fatto di meno e non posso che riconoscerlo e cercare di capire il perché, se ci sono delle responsabilità. Naturalmente è un’analisi che farò». Il conduttore si è detto poi «molto orgoglioso delle scelte fatte dal punto di vista musicale», tanto per le canzoni in gara che per gli ospiti internazionali. E a chi gli ha chiesto se è disposto a rimettersi ancora in gioco per la terza volta di fila, ha risposto: «L’ho detto in questi giorni: io lo farei dieci anni di seguito. Sì, percheé no? Se mi viene un’idea, volentieri».

In attesa di saperne di più dai dirigenti Rai (Giancarlo Leone, direttore di Rai Uno, ha ammesso di volere di nuovo Fazio, ma in lista c’è anche Carlo Conti), vi rimandiamo ai nostri speciali sulle serate, con le pagelle agli artisti in gara e le considerazioni sulla finale.