“It”, il film tratto da Stephen King sarà in due episodi

Ci sono un po’ di novità sul fronte della trasposizione cinematografica di It, il capolavoro di Stephen King incentrato su un gruppo di adolescenti che lottano contro un terribile mostro che vive nel sottosuolo della loro cittadina.

Il regista è Cary Fukunaga, già dietro la macchina da presa per Jane Eyre (2011) e la serie True detective (2013), il quale, in un’intervista a Collider, ha spiegato come procedono i lavori. Fukunaga aveva manifestato in passato l’intenzione di dividere la pellicola in due parti: «Sono a metà della riscrittura della prima sceneggiatura. Non stiamo ancora lavorando sulla seconda parte. Il primo copione è incentrato sui ragazzi protagonisti. È un po’ come i Goonies rifatti in chiave horror», rivela.

Fukunaga assicura che il film non farà l’errore della ministerie TV in due puntate del 1990, con il finale guastato da una creatura dalle fattezze di dubbio gusto. «Non ci saranno ragni giganti alla fine del nostro film», dice il regista. «Onoreremo sent’altro lo spirito del libro di King, ma per rendere il film più rilevante gli daremo un’ammodernata. È quello su cui sto lavorando, cercare di fare un film più incentrato sulla suspense che sul mostrare qualche creatura», spiega Fukunaga.

La pellicola è prodotta da Dan Lin, già responsabile di The Lego movie: «Ho molto amato quello che Fukunaga ha fatto con True detective. Credo possa essere un ottimo assaggio di It. Sono davvero emozionato», ha spiegato il produttore.

SOSTIENI LA BOTTEGA

La Bottega di Hamlin è un magazine online libero e la cui fruizione è completamente gratuita. Tuttavia se vuoi dimostrare il tuo apprezzamento, incoraggiare la redazione e aiutarla con i costi di gestione (spese per l'hosting e lo sviluppo del sito, acquisto dei libri da recensire ecc.), puoi fare una donazione, anche micro. Grazie