Brian May non ha il cancro (e lavora a un nuovo LP dei Queen)

Di recente, Brian May era molto preoccupato per le sue condizioni di salute. Al termine del 2013, con un comunicato ufficiale aveva comunicato di avere addirittura un tumore, dopo che, a seguito di dolori alla schieda, alcuni esami avevano evidenziato delle non meglio precisate “anomalie” nelle ossa.

«Per questo, nel periodo di Natale, ho fatto una serie di esami del sangue, ultrasuoni e diversi tipi di scansioni, per vedere di escludere vari tipi di cancro», aveva scritto May nella nota, pubblicata sul suo sito ufficiale.

Bene, ora lo stesso chitarrista fa sapere che i risultati degli esami sono positivi. «Ho ricevuto una telefonata dal mio specialista. Mi ha detto: “Ho delle buone notizie, ho qui il risultato della tua biopsia alla prostata, e non abbiamo trovato cellule tumorali”». «È un grans sollievo», ha continuato il musicista, che ha poi scherzato: «Lo celebrerò in studio di registrazione con una tazza di tè. Hey, io so come rockeggiare!».

May stesso ha fatto sapere che ci sono alcuni misteri sulla sua salute ancora da risolvere, ma per ora si considera fortunato per lo scampato pericolo. Il che, ovviamente, non gli ha impedito di rimettersi subito al lavoro: nella stessa nota, il chitarrista (di recente nominato “patron” di un museo) ha annunciato di aver scoperto un altra traccia dimenticata dei Queen. «Il pezzo suona fresco, ed è stato trasferito con cura in un ambiente ProTools, ma suona esattamente com’era sul 24 piste su cui fu registrato più di trent’anni fa».

May, insomma, conferma che sta lavorando con Roger Taylor a dissotterrare del materiale inedito dei Queen, lo stesso che dovrebbe finire su nuovo album. Di recente, inoltre, si era diffusa la news che il produttore William Orbit fosse al lavoro su alcuni nastri di duetti tra Freddie Mercury e Michael Jackson, mai pubblicati. Staremo a vedere.