Tutti pazzi per "Nymphomaniac" (a parte Nicolas Winding Refn)

Nymphomaniac è senz’altro uno dei film più attesi il prossimo anno. C’è chi, però, si è scagliato contro il nuovo lavoro di Lars von Trier, ovvero il regista e produttore danese Nicolas Winding Refn (Valhalla Rising – Regno di sangue, Drive, Solo Dio perdona).

Parlando a Roma del suo prossimo progetto cinematografico – ovvero un remake tv di Barbarella – e della città in cui vive, Copenaghen – «una città molto noiosa dove però i bambini vivono serenamente» -, il cineasta ha pure espresso un parere su Nymphomaniac: «Mi pare di capire che adesso Lars ami la pornografia. Evidentemente sta invecchiando. Mio padre lo conosce molto bene ed io lo ammiro molto, ma non voglio andare a vedere un film porno così lungo».