Ian Curtis, in arrivo un libro con appunti inediti e testi autografi

Arriverà nelle librerie inglesi a marzo dell’anno prossimo So this is permanence: lyrics and notebooks, libro con gli appunti inediti e i testi autografi di Ian Curtis.

Il libro sarà curato dal critico musicale Jon Savage ed arricchito da una postfazione della vedova del frontman dei Joy Division, Deborah Curtis. Stando all’editore, Faber and Faber, i manoscritti getteranno «una luce luce sul processo creativo di un influente e leggendario songwriter».

Curtis si è suicidato il 18 maggio del 1980. Di recente ha fatto scalpore la notizia del ritrovamento dei master originali del primo disco della band, Unknown pleasures (1979), ad opera di Julia Adamson (ex Fall ed ex assistente personale del produttore Martin Hannett). La Adamson avrebbe rinvenuto i nastri in uno scatolone (assieme a materiale di New Order, Psychedelic Furs, Durutti Column ed altri): interpellati, i componenti superstiti della band si sarebbero dichiarati non interessati al materiale.