Peter Greenaway, un'opera multimediale per Lucca

Il 21 e 22 settembre, a Lucca, appuntamento con le animazioni di Peter Greenaway: il grande regista gallese proietterà sulla facciata della chiesa di San Francesco, appena restaurata, l’opera multimediale The towers/Lucca hubris.

Prodotta e realizzata dal cineasta esclusivamente per il capoluogo toscano, l’opera si compone di 22 storie ambientate nella città in epoca medievale. Si tratta, nelle parole dello stesso Greenaway, di racconti divertenti, assurdi, «dal sapore grottesco», che «mescolano l’utilizzo delle arti visive e della performance con avanzate tecnologie hardware e software».

Greenaway, classe 1942, ha diretto in passato film come I misteri del giardino di Compton House (1982), Lo zoo di Venere (1985), Il ventre dell’architetto (1987), I racconti del cuscino (1995). Attualmente è al lavoro su una nuova pellicola, Eisenstein in Guanajuato, dedicata al regista russo e al suo breve soggiorno in Messico negli anni ’30.